Campomarino, edizione speciale del Clean Saturday in memoria dell’operatore Luigi Florio

Attenzione all’ambiente, tutela della fauna e memoria di un amico che tanto si è speso per il sociale.

Sono questi i motivi ispiratori del ‘Clean Saturday’ organizzato dalle associazioni Ambiente Basso Molise e AISA (associazione italiana sicurezza ambientale) con la collaborazione del Comune di Campomarino e dell’azienda Italiangas.

Sabato 25 luglio dalle ore 9 alle 12 i volontari si ritroveranno in località Foce Saccione, proprio a Campomarino, per ripulire dai rifiuti la spiaggia del Fratino. L’area assume questa denominazione per la presenza di numerosi nidi del volatile che popola il basso Molise e che rientra tra le specie protette. Il Fratino, peraltro, si pone al centro delle attività condotte dall’organizzazione presieduta da Luigi Lucchese.

Il ‘sabato pulito’ ormai è diventato un appuntamento fisso per operatori e cittadini, perché la manifestazione viene proposta ogni mese nel piccolo centro rivierasco. Questa volta, però, l’atmosfera sarà diversa. La giornata, infatti, sarà dedicata alla memoria di Luigi Florio, il volontario dell’associazione City Angelsscomparso il 19 aprile scorso all’età di 61 anni a causa del Covid-19.

Aveva contratto il virus circa un mese prima, a pochi giorni dall’insorgere della pandemia. Luigi Florio in quel periodo stava operando nell’aiuto alla popolazione e poi si è ritrovato a combattere contro il nemico invisibile da cui stava difendendo i suoi concittadini. Il 61enne non è riuscito a superare un avversario troppo forte, ma ha lasciato tra parenti e amici tanto amore e la voglia di spendersi per gli altri. 

Ed è proprio per rinverdire valori che animano da sempre le due associazioni promotrici che è stato pensato questo ‘CleanSaturday’ speciale. 

Ambiente Basso Molise e AISA hanno spesso collaborato con Florio, lo consideravano ‘uno di loro’ e quindi hanno deciso di omaggiarlo come meglio sanno fare: lavorando per l’ambiente.

La squadra di volontari, quindi, alle ore 9 prenderà in mano sacchi e palette e si metterà all’opera esattamente come ha fatto sulla spiaggia del lido Mare Chiaro o nella pineta antistante la spiaggia caretta caretta.

Gli organizzatori precisano che l’evento avverrà nel rispetto delle norme anti-coronavirus e che saranno obbligatori distanziamento, guanti e mascherine.