“Facciamo EcoScuola”. Premiati tre progetti delle scuole di Termoli, Venafro e Bojano

Facciamo EcoScuola è un progetto su scala nazionale, reso possibile grazie alla restituzione di parte degli stipendi dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle. Obiettivo: finanziare progetti di sostenibilità ambientale che non sarebbero possibili con i budget delle scuole. In Molise sono già arrivati 50 mila euro a copertura di tre progetti in altrettante scuole di Termoli, Venafro e Bojano. Sono tre le scuole molisane premiate da “Facciamo EcoScuola“, che ha l’obiettivo di sostenere i presidi e le scuole in progetti legati alla sostenibilità ambientale e alla qualità degli spazi e dell’offerta didattica. L’iniziativa è stata promossa grazie alle restituzioni dei parlamentari del MoVimento 5 Stelle, tra cui i molisani Fabrizio Ortis, Rosa Alba Testamento e Antonio Federico, che hanno raccolto circa 3 milioni di euro in favore delle scuole pubbliche primarie e secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia. Ecco i progetti molisani, premiati tramite piattaforma online e finanziati con 50 mila euro:

  • L’Agri-cultura che insegna: l’orto sinergico, metafora di vita sociale, dell’Istituto Alberghiero di Termoli, a cui vanno 10mila euro;
  • School BikeWalking per un’educazione sostenibile dell’I.I.S.S. “Giuseppe Lombardo Radice” di Bojano, che riceve 20mila euro;
  • #Scuolasicurapertutti, dell’Istituto “A. Giordano” di Venafro, finanziato con 19.650 euro.

L’iniziativa del MoVimento 5 Stelle parte dalla consapevolezza che la scuola ha bisogno del pieno sostegno dello Stato e dell’intera società, in quanto luogo deputato alla costruzione del nostro futuro. Mai come in questo periodo ci appare evidente il ruolo centrale della scuola, oggetto di finanziamenti straordinari anche in seguito all’emergenza sanitaria. “Facciamo EcoScuola” è stata pensata per realizzare progetti che normalmente gli istituti scolastici non sono in grado di fronteggiare, come: l’isolamento termico o installazione dei pannelli solari; il riciclo dei rifiuti e il risparmio di acqua; la messa in sicurezza degli spazi, la rimozione dell’amianto; i percorsi di educazione ambientale, piantumazione di alberi, creazione di orti scolatici; le giornate dedicate all’attivismo ambientale. Un’iniziativa portata avanti con la dovuta celerità: la presentazione delle domande è scaduta il 15 gennaio e già lo scorso 15 luglio sono stati effettuati i bonifici, per permettere alle scuole di avviare in tempi rapidi le attività. Ma ‘Facciamo EcoScuola’ è stata anche un’occasione importante per conoscere la sensibilità dei nostri ragazzi nei confronti dell’ambiente. Sensibilità che ci ha lasciato a bocca aperta e ci fa ben sperare per il futuro del Pianeta. Auguriamo ai nostri giovani di proseguire su questa strada, nel rispetto e nella cura dell’ecosistema. Il M5S lo farà senza alcuna esitazione. Un ringraziamento particolare va al corpo docente, impegnato in prima persona insieme agli studenti nella stesura di progetti originali ed appassionati.