Diminuzione dei servizi sanitari alla "Casa della salute di Frosolone", lunedì otto sindaci da Toma

La “Casa della salute di Frosolone” al centro della riunione che si terrà lunedì 27, alle 17, tra il presidente della Regione, Donato Toma, e otto sindaci di altrettanti paesi delle province di Isernia e Campobasso: Bagnoli del Trigno, Civitanova del Sannio, Duronia, Frosolone, Macchiagodena, Molise, Sant’Elena Sannita, Torella del Sannio. L’incontro fa seguito ad una richiesta di audizione fatta dai primi cittadini dei paesi indicati, preoccupati per il calo di servizi offerti dal distretto che ormai da tempo patisce, tra l’altro, della carenza di personale ed in particolar modo di quello infermieristico oltre alla mancanza di una serie di apparecchiature strumentali per la diagnostica. L’incontro vedrà gli otto sindaci chiedere al presidente Toma la risoluzione delle problematiche legate alla gestione del plesso di Frosolone e che venga, gradatamente, attuato il piano sanitario che prevede il potenziamento della medicina di territorio e l’istituzione in loco della “casa salute di tipo intermedio” che, ad ora, è istituita solo sulla carta.

Angelo Camele – sindaco di Bagnoli del Trigno

Roberta Ciampittiello – sindaca di Civitanova del Sannio

Michelino D’Amico - sindaco di Duronia

Felice Ianiro – sindaco di Frosolone

Felice Ciccone – sindaco di Macchiagodena

Domenico Cirelli – sindaco di Molise

Giuseppe Terriaca – sindaco di Sant’Elena Sannita

Antonio Lombardi – sindaco di Torella del Sannio