Giulio Rivera: un volume per non dimenticare

Giulio Rivera, (Guglionesi-Campobasso 1 gennaio 1954 - Roma 16 - marzo 1978) è stato un agente di Polizia di Stato, insignito di Medaglia d'oro al valor civile alla memoria; fu ucciso nell'agguato di via Fani a Roma in occasione del rapimento di Aldo Moro insieme ad altri quattro agenti della scorta. Un Molisano di Guglionesi che partito con una valigia piena di sogni è tornato nella sua terra in un baule di legno pieno di sola morte.
Il suo ricordo in un libro della scrittrice Adele Terzano, raffigurato e curato da Antonietta Aida Caruso, edito da Cantieri Creativi.

Il 1^ agosto 2020, l’opera della scrittrice verrà presentata ai lettori in quel di Guglionesi a partire dalle ore 19,00 nella piazza “ Giulio Rivera” . Dal titolo “Ciao Giu” è un libro che non racconta, ma con parole e immagini riporta alla memoria un giovane scomparso a 24 anni: Giulio Rivera di Guglionesi, un membro della scorta dell'on. Aldo Moro, ucciso nell'agguato di via Fani il 16 marzo del 1978. Il primo agosto ricade l'anniversario della sua nascita.

Un libro fatto di flash (parole e immagini composte), realizzato per ricordare, che significa “conservare nel cuore” e per avere il coraggio di trasmettere ai nostri giovani che è stato un figlio della propria terra che ha dato la vita nel compimento del suo servizio. Nessuno di noi morirà mai, ma ci sono persone particolari che lasciano un segno indelebile queste persone entrano a far parte della memoria collettiva.

Moliseweb sarà presente con lo streaming della manifestazione.