Migranti, iniziano i trasferimenti: tra le regioni c'è anche il Molise

Sono 320 i migranti che, stanotte sono partiti per i centri d'accoglienza del Lazio, altri 200, invece, sono partiti questa mattina per il Piemonte. La tensostruttura della Protezione civile a Porto Empedocle (AG), utilizzata come punto di raccolta dopo che i migranti vengono trasferiti da Lampedusa, dovrebbe dunque temporaneamente restare vuota. 

Continuano i trasferimenti e tra le regioni che accoglieranno i migranti, c'è anche il Molise. Sono 43 i migranti che, ieri sera, sono stati trasferiti a Porto Empedocle, dall'hotspot di Lampedusa: la Prefettura di Agrigento, con l'intento di mantenere parzialmete vuoto l'hotspot, ha disposto il traferimento di altre 200 persone che una volta arrivate a Porto Empedocle, prenderanno dei pullman con destinazione alcuni centri d'accoglienza del Molise. 

Proseguono, intanto, anche le fughe: mancano ancora all'appello 44 migranti dei 184 fuggiti domenica pomeriggio dal Lago di Caltanissetta, tutti di nazionalità tunisina. Nel frattempo, però, il prefetto di Caltanissetta, Cosima Di Stani, ha fatto sapere che, relativamente al pericolo Covid-19, non c'è alcun rischio, in quanto i migranti sarebbero già stati sottoposti al test sierologico con esito negativo, al momento dello sbarco. Successivamente, sono stati sottoposti anche al tampone, anch'esso risultato negativo. Si intensificano, tuttavia, i controlli, affinché il periodo di quarantena ancora in corso venga rispettato.

di Mariagrazia Staffieri