Alberto Tramontano: “ A Grillo, Di Maio e Rocco Casalino preferisco Padre Pio“

"Le argomentazioni addotte dall'assessore Cretella e dai Consiglieri 5stelle PANTEISTI in merito al divieto di collocare nelle aree verdi comunali simboli religiosi appaiono davvero pittoresche e desolanti.
Il divieto è stato inserito nel Regolamento comunale, ma l'assessore dichiara che si può presentare una richiesta di autorizzazione, in aggiunta a quella per l'adozione dell'area verde, al settore urbanistica che eventualmente potrà autorizzare: non solo il cittadino, le associazioni e le parrocchie si assumono l'onere di curare gratuitamente per conto del comune aree verdi in abbandono dovranno anche essere sottoposti ad esami di congruità, laicità e chissà cos'altro!
Appare davvero surreale la posizione dei 5 stelle, ai quali vorrei presentare un paradosso parafrasando Schopenhauer: dire che sono vietati simboli religiosi nelle aree verdi adottate equivale a dire che una futura amministrazione
potrà obbligare la presenza di simboli religiosi nelle aree verdi adottate.
Tale ribaltamento si fonda su una visione autoritaria e irrispettosa della libertà dei cittadini.
Mi perdoni il buon Dio, ma a Grillo, Di Maio e Rocco Casalino preferisco Padre Pio". 

Queste le parole di Alberto Tramontano capogruppo della Lega.