Toma assegna le "mini deleghe": Calenda, Cefaratti, D’Egidio e Di Lucente. Rifiuto della Romagnuolo

Il presidente della Regione Molise ha proceduto all’attribuzione di deleghe di sua competenza ai consiglieri regionali Filomena Calenda (Rapporti con gli Ambiti territoriali sociali ATS e monitoraggio delle attività di erogazione dei servizi), Gianluca Cefaratti (Integrazione servizi socio-sanitari), Armandino D’Egidio (Protezione civile), Andrea Di Lucente (Semplificazione dei procedimenti amministrativi e digitalizzazione Agenda digitale).

Ai consiglieri è demandato il compito di seguire le materie loro attribuite,in raccordo con il presidente e la struttura amministrativa regionale, anche in sede di tavoli, riunioni politiche e istituzionali, con esclusione delle attività di rilevanza esterna, nonché di espletare l’azione politica nel rispetto delle Linee programmatiche approvate dal Consiglio regionale.

Secondo indiscrezioni sembrerebbe che Aida Romagnuolo abbia rifiutato la delega assegna dal Presidente Toma, si conferma la dura posizione della Consigliera nei confronti della maggioranza.