Magnolia in un'A1 a 14 team: start alle competizioni il 4 ottobre

Un’ulteriore tappa di avvicinamento all’A1 che verrà. Il consiglio federale della Fip ha ratificato i format dei tornei nazionali maschili e femminili di basket. L’A1 femminile sarà all’insegna dell’originario disegno a quattordici formazioni (saltano Torino e Palermo, che non hanno presentato domanda di iscrizione) e vedrà al via La Molisana Magnolia Basket Campobasso. Assieme a Battipaglia, Ragusa e Sassari, i #fioridacciaio saranno una delle quattro realtà centromeridionali presenti. Gli altri dieci team sono tutti espressione del Centro-Nord. Nello specifico ci sarà spazio per tre club lombardi (Broni, Costa Masnaga e Sesto San Giovanni), tre veneti (San Martino di Lupari, Schio e Venezia) due emiliano-romagnoli (Bologna e Vigarano) e due toscani (Empoli e Lucca). Il via alle competizioni è previsto domenica 4 ottobre con – da parte della Federbasket – l’auspicio e l’impegno a far svolgere le gare ‘a porte aperte’ non appena ci saranno le condizioni con la disponibilità a farsi parte diligente nel presentare alle autorità competenti eventuali iniziative che mettano gli spettatori nelle condizioni di poter assistere in sicurezza ai match.

Una notizia, questa, che è arrivata nel giorno del compleanno di coach Mimmo Sabatelli, riportandolo con la testa sul parquet tra un augurio e l’altro. «Siamo felici – discetta il trainer rossoblù – eravamo in attesa unicamente delle ufficializzazioni e sapere che si inizierà il 4 ottobre ci dà la possibilità di programmare il raduno e di poter tornare a pensare ad un aspetto, quello del basket giocato, che ci manca tanto». «Sapere – prosegue – che la Federazione sta lavorando per far sì che ci sia la possibilità di avere il pubblico alle partite è un altro gran bel segnale. Iniziare a ‘porte chiuse’ sarebbe stato un aspetto triste ed il mio augurio è che sin dall’inizio si possano vedere i tifosi sugli spalti perché consentirebbero agli addetti ai lavori, atleti in primis, e alle società che fanno tanti sacrifici di poter aver un giusto supporto al proprio percorso».

Per il team rossoblù, peraltro, sempre da via Vitorchiano, nelle scorse ore era giunta un’altra bella notizia. La playmaker brindisina Giorgia Amatori, infatti, figura tra i cinque elementi a disposizione che si vanno ad aggiungere alle otto convocate dal commissario tecnico Giovanni Lucchesi con l’Italbasket under 17 femminile impegnata nel nuovo format lanciato dalla Fiba in questo periodo di Covid-19: ossia lo Skills Challenge. «Per lei non è la prima convocazione e ci fa piacere – spiega ancora coach Mimmo Sabatelli – che sia sotto lo sguardo attento dello staff tecnico azzurro. Conosciamo bene il suo valore e questa ulteriore chiamata ci rende orgogliosi della sua presenza nel nostro roster, certi che l’opportunità della A1 possa essere preziosa anche per lei. Crediamo molto nelle sue qualità e siamo certi che saprà darci appieno il suo contributo nella prossima stagione».