Isernia: anche ad agosto uffici postali aperti

Anche ad agosto Poste Italiane continuerà a garantire i servizi, con l’apertura di 3 uffici postali di Isernia.

In particolare, con orario continuato dal lunedì al venerdì fino alle 19.05 (il sabato fino alle 12.35) sarà sempre aperta le sede di Isernia Centro (via XXIV Maggio). Con orario “monoturno” dalle 8.20 alle 13.35 (il sabato fino alle 12.35) saranno disponibili gli uffici di Isernia 1 (via Vivaldi) e Isernia 2 (corso Garibaldi).

A disposizione della clientela anche gli ATM Postamat, collocati in tutti i 3 uffici postali aperti e disponibili sette giorni su sette ed in funzione 24 ore su 24 per i prelievi di denaro contante e tutte le operazioni consentite.

Poste Italiane ricorda inoltre che per i 3 uffici postali aperti e per ulteriori 3 della provincia (Agnone, Frosolone e Venafro) è ora disponibile il servizio di prenotazione del turno allo sportello con WhatsApp, direttamente dal cellulare. Per richiedere il ticket elettronico è sufficiente memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e avviare una chat digitando qualsiasi testo, al quale Poste Italiane risponderà in automatico proponendo alcune opzioni, tra queste la prenotazione del ticket.

Il ticket elettronico è disponibile anche utilizzando l’app “Ufficio Postale” o il sito poste.it. Con queste due modalità è inoltre possibile prenotare la visita in ufficio sia per il giorno corrente sia per il giorno successivo.

In questi uffici, inoltre, sempre in modo contingentato e in relazione agli spazi disponibili nelle sale al pubblico, è nuovamente possibile attendere il proprio turno allo sportello all’interno dei locali. Per facilitare la gestione e l’utilizzo degli spazi, negli uffici abilitati è stata predisposta una segnaletica orizzontale che indica alla clientela come comportarsi durante l’accesso e il transito nei locali, consentendo un’attesa più confortevole e supportando i clienti per il mantenimento di un corretto distanziamento sociale. 

L’Azienda coglie infine l’occasione per ribadire l’invito a recarsi presso gli uffici postali muniti di appositi strumenti di protezione individuale.