Fondazione Molise Cultura: tre giorni dedicati a Tratturi e Transumanza

Un viaggio di tre giorni per saperne di più sull'argomento "Tratturi e Transumanza": è questa l'ultima iniziativa tutta molisana organizzata dalla Fondazione Molise Cultura e dalla Regione Molise (con il patrocinio del Comune di Pietrabbondante e quello di Roccavivara). Giornate ricche di approfondimenti e spettacoli che ha lo scopo di far riflettere sulle opportunità che può offrire un magico connubio, quale quello tra i Tratturi e la Transumanza, per l'appunto, che è stato riconosciuto dall'Unesco patrimonio dell'umanità. 

Il progetto organizzato da Fondazione Molise Cultura inizia lunedì 10 agosto, e si apre con un convegno presso il Comune di Pietrabbondante (Palazzo municipale - ore 17) per fare il punto sull'importanza di Tratturi e Transumanza, oltre che nell'ambito culturale, anche nell'ambito dello sviluppo sociale ed economico. Ad inaugurare le tre giornate saranno Michele Pesante (Presidente Ass. Tratturi e Transumanza) – “Il sistema tratturale nella Regione Molise”; Padre Mario Villani (Storico) – “I tratturi le prime strade utilizzate dai pellegrini”; Adriana Gandolfi (Antropologa) – “L’epopea della transumanza”; Mario Canci (Direttore Abruzzo Etno Orchestra) – “La cultura pastorale d’Abruzzi e Molise”; Rossano Pazzagli (Professore Unimol) – “Tratturi e ritorno al Territorio. La Transumanza tra Storia e strategia di rinascita delle aree interne” e Sandro Arco, Coordinatore della Fondazione Molise Cultura.

Si prosegue l’11 agosto (ore 21) in località Santa Maria del Canneto (Roccavivara), con il concerto del Quintetto Etno Orchestra. L'esperienza si chiuderà poi Il 12 agosto (ore 18,30) a Pietrabbondante, in largo Ciro Menotti, con lo spettacolo teatrale “La stanza del Pastore”.

di Mariagrazia Staffieri