Rocciamorgia 2020. Al via da domani con lo spettacolo “Anche i molisani nel loro piccolo s’incazzano" a Trivento

Comincia domani sera (martedì 11 settembre 2020), con lo spettacolo “Anche i molisani nel loro piccolo s’incazzano”, la quarta edizione di “Rocciamorgia. Il Molise di Mezzo tra Arti e Cultura”, manifestazione organizzata dall’associazione culturale “Il Molise di Mezzo”.  Il fortunato show satirico con Enzo Luongo e Pippo Venditti, che per la prima volta viene messo in scena dopo il lockdown, si terrà alle 21.30 a Trivento sulla scalinata monumentale di San Nicola.  Lo spettacolo sarà preceduto alle ore 18.00 dalla presentazione del festival che quest’anno si svolgerà dall’11 al 18 agosto nei comuni di Trivento, Pietracupa e Sant’Angelo Limosano. Con il direttore artistico Antonio Seibusi saranno presenti l’Assessore regionale alla cultura Vincenzo Cotugno - la manifestazione rientra tra gli eventi di “Turismo è Cultura” - i sindaci dei tre comuni Pasquale Corallo, Camillo Santilli e William Ciarallo, Fridanna Maricchiolo, Micaela Fanelli, Giovanni Germano, Federico Pommier Vincelli, Antonio Mancinella.  A promuovere la manifestazione, ideata e diretta dall’arch. Antonio Seibusi, l’associazione culturale “Il Molise di Mezzo” di Trivento.

Scheda "anche i molisani nel loro piccolo s'incazzano"

Il Molise in un grande blob multimediale: il racconto della regione, delle sue particolarità e, perché no, delle sue stranezze, in un percorso attraverso immagini, ritagli di notizie, aneddoti, commenti. Sul palco Enzo Luongo, il giornalista noto per aver cavalcato il tormentone “Il Molise non esiste” con il suo libro omonimo, e Pippo Venditti, mattatore del web e celebre ideatore e interprete della pluripremiata webserie molisana “La banda della Masciona”. Le loro due voci insieme per una storia di ironia e autoironia: un monologo a metà o ...in due. A metà tra l’informazione-intrattenimento e lo show satirico, lo spettacolo “Anche i molisani nel loro piccolo si incazzano” prende spunto dalle tante proteste nate in regione per il dilagare della “non esistenza” del Molise: una carrellata di aneddoti, episodi, filmati, foto, tweet o post su Facebook che raccontano il Molise e i molisani attingendo a fatti realmente accaduti. Ironia e comicità, la chiave narrativa. Il risultato finale sono 80 minuti di risate piene, per ricordare, in mezzo a tanti eccessi, l’eccezionalità della regione più giovane d’Italia. Il recital dopo essere andato in scena per dieci volte nel corso del 2019 facendo registrare sempre il sold out in teatro, torna ora in occasione della serata di apertura della quarta edizione di Rocciamorgia a Trivento, martedì 11 agosto (ore 21.30) nel suggestivo scenario della scalinata di San Nicola e in una versione aggiornata, con molti momenti dedicati a temi di stretta attualità. E’ infatti la prima volta che “Anche i molisani nel loro piccolo s’incazzano” viene messo in scena dopo lo stop forzato dovuto al lockdown. Sono già programmate per l’autunno nuove repliche in teatro a Roma e in Toscana.

Di seguito il programma: ROCCIAMORGIA2020_Programma-A3.pdf