Accadde Oggi 20 agosto - #almanacco

Oggi 20 agosto la Chiesa festeggia San Bernardo di Chiaravalle. Abate e dottore della Chiesa.

1372 – Stipula del Trattato di Avignone tra Federico IV di Sicilia e Giovanna I di Napoli, atto finale delle guerre del Vespro
1828 – Prima assoluta de Il Conte Ory di Gioachino Rossini al teatro dell’Opéra di Parigi
1868 – Ad Abergele, nel nord del Galles, si verifica la più grave sciagura ferroviaria mai avvenuta prima di allora in Gran Bretagna, sciagura che provoca la morte di 33 persone
1882 – Debutto dell’Ouverture 1812 di Pëtr Il’ič Čajkovskij a Mosca
1914 – Prima guerra mondiale: le forze tedesche occupano Bruxelles
1914 – Muore Papa Pio X
1940 – Il rivoluzionario russo in esilio Lev Trockij è ferito mortalmente a Città del Messico da un sicario. Morirà il giorno dopo
1955 – In Marocco, una forza di Berberi, proveniente dalla regione delle Montagne dell’Atlante (Algeria), compie un’incursione in un insediamento rurale, uccidendo 77 francesi
1968 – 200.000 soldati del Patto di Varsavia e 5.000 carri armati, invadono la Cecoslovacchia per porre fine alla Primavera di Praga
1976 – In Australia, il programma televisivo Bandstand, che parlava dell’arrivo degli ABBA e trasmessa da Nine Network, registra il record, tuttora imbattuto, di ascolti, con uno share del 54%
1977 – Programma Voyager: la NASA lancia la Voyager 2
1981 – Dopo 60 giorni di sciopero della fame, Mickey Devine è il decimo ed ultimo detenuto repubblicano a morire nel carcere di Long Kesh, in Irlanda del Nord
1991 – Dissoluzione dell’Unione Sovietica: più di 100.000 persone si radunano fuori dal parlamento sovietico protestando contro il tentato colpo di Stato per deporre il presidente Michail Gorbačëv
1998 – La Corte suprema del Canada sancisce che il Québec non può secedere legalmente dal Canadasenza l’approvazione del governo federale

2008 – Incidente all’aeroporto di Madrid: il Volo Spanair 5022 prende fuoco in fase di decollo: 154 morti e 18 feriti gravi
2009 – Usain Bolt a Berlino migliora il record di corsa sui 200 metri, percorrendo la distanza in 19″19
2018 – Greta Thunberg, ambientalista quindicenne, inizia la sua battaglia contro i cambiamenti climatici manifestando di fronte al Parlamento svedese.

Nati

Giorgio Albertazzi

Carla Fracci

Alice ed Ellen Kessler

Enrico Letta

Slobodan Milosevic

Salvatore Quasimodo

Morti

Lev Davidovic Bronstejn, conosciuto come Lev Trotsky

Jerry Lewis

Oggi ripercorreremo insieme la storia delle gemelle Kessler.

Le gemelle Kessler (in tedescoDie Kessler-Zwillinge) sono un duo artistico tedesco costituito dalle sorelle gemelle Alice ed Ellen Kessler, nate a Nerchau il 20 agosto 1936. Hanno avuto grande notorietà in Italia a partire dagli anni sessanta.

Native di Nerchau, cittadina della Sassonia, che, dopo la seconda guerra mondiale, viene inclusa nella Repubblica Democratica Tedesca, frequentano la scuola di danza fin dall'età di sei anni. A undici anni sono avviate al programma per adolescenti del Teatro d'Opera di Lipsia e, a diciotto, fuggono dalla RDT rifugiandosi nella Germania Ovest per intraprendere la carriera di danzatrici al Palladium di Düsseldorf.

Fra il 1955 e il 1960 si esibiscono al Lido di Parigi con il corpo di ballo delle Bluebell Girls di Margaret Kelly e rappresentano nel 1959 la Germania Ovest all'Eurovision Song Contest 1959, classificandosi ottave con Heute Abend wollen wir tanzen geh'n.

Nello stesso periodo interpretano diversi film, prevalentemente commedie musicali, quasi tutti inediti in Italia.

Si trasferiscono in Italia il 16 gennaio 1961 e, subito nello stesso anno, acquisiscono notorietà con la partecipazione alla trasmissione televisiva di grande successo Giardino d'inverno, iniziata il 21 gennaio con la regia di Antonello Falqui, l'orchestra diretta dal maestro Gorni Kramer, le coreografie di Don Lurio e la partecipazione di Henri Salvador e del Quartetto Cetra: le gemelle lanciano i brani Pollo e champagne e Concertinocover della canzone del 1959 del Quartetto Cetra.

A partire da quel momento la loro carriera si sviluppano su più fronti, dagli spettacoli leggeri teatrali, ai programmi televisivi, al cinema (prevalentemente partecipazioni speciali, come ne Il giovedì, del 1963, diretto da Dino RisiI complessi, del 1965, accanto ad Alberto Sordi), al teatro impegnato di Bertolt Brecht.

Il gradimento del pubblico convince la Rai a includerle nove mesi dopo nel cast di Studio Uno, in cui cantano la sigla di apertura Da-da-un-pa.

Non godono negli Stati Uniti di particolare notorietà, pur apparendo nel 1963 come danzatrici nel film Sodoma e Gomorra. Nello stesso anno la rivista Life dedica loro una copertina.

Nel 1964 partecipano alla Biblioteca di Studio Uno di Antonello Falqui insieme al Quartetto Cetra: nella puntata dedicata all'Odissea interpretano la parte delle sirene. Sono anche nel cast dell'edizione del 1965 di Studio Uno, cantando la sigla La notte è piccola, destinata a diventare una delle loro canzoni più celebri.

Prendono parte a numerose trasmissioni di prestigio dell'epoca, come La prova del nove e Canzonissima (1969), dando vita a una nutrita discografia costituita da 45 giri. Girano anche caroselli per una marca di calze da donna: le loro gambe provocanti fanno scandalo e la RAI impone loro l'uso nei programmi televisivi di pesanti calze scure di nylon.

Negli anni settanta recitano in teatro in commedie musicali di Garinei e Giovannini e ancora in televisione come attrici in telefilm come Emmer K2+1. Nel 1974 sono invitate al varietà del sabato sera Milleluci, condotto da Mina e da Raffaella Carrà. Nello stesso anno, poco dopo, accettano di posare per l'edizione italiana del periodico Playboy, che tocca in quell'occasione il picco massimo di copie vendute fino ad allora.

Negli anni ottanta conducono in RAI le trasmissioni Buonasera con... Alice ed Ellen Kessler (Rete 1, 1981), la seconda edizione di Al Paradise (Rai 1, 1984) e La fabbrica dei sogni (Rai 31987-1988), apparendo anche come ospiti in altri programmi.

Tornate nel 1986 in Germania, si stabiliscono a Monaco di Baviera, pur non trascurando frequenti ritorni in Italia, soprattutto per partecipare a trasmissioni televisive. I governi di Germania e Italia conferiscono alle Gemelle Kessler riconoscimenti per l'opera di promozione della cooperazione fra entrambi i paesi svolta con la loro attività artistica.

Nel 1990 fanno parte della seconda edizione del varietà estivo di Canale 5 Una rotonda sul mare come cantanti in gara, e si cimentano per l'ultima volta come conduttrici nel 2004 per il varietà comico di Italia 1 Super Ciro.

Nell'ottobre 2011, dopo trent'anni di assenza dal palcoscenico, le Gemelle Kessler tornano in scena nei teatri italiani come protagoniste del musical Dr. Jekyll e Mr. Hyde, diretto da Giancarlo Sepe e tratto dal romanzo di Robert Louis Stevenson. Compaiono al fianco di Ulrich Tukur anche in un episodio della serie televisiva tedesca Tatort, trasmessa sul canale ARD.

Nel 2012 cantano il brano di Carmen Miranda The Lady in the Tutti Frutti Hat, colonna sonora del film Good As You - Tutti i colori dell'amore.

In occasione del Festival di Sanremo 2014 sono ospiti della seconda serata della kermesse.

In Italia hanno avuto lunghe storie sentimentali: Alice è stata a lungo la compagna di Marcel Amont e poi di Enrico Maria Salerno; Ellen è stata per molti anni la compagna dell'attore Umberto Orsini e ha confessato di essere stata per una notte l'amante di Burt Lancaster nel suo periodo parigino del 1956.