Riapertura Musec Isernia, Romagnuolo: "Urgenza e buonsenso"

"Un tesoro come quello del Musec dei costumi di Isernia non può essere per nessuna ragione smantellato, perché è parte integrante della storia, della cultura, delle origini e delle abitudini di tutto il Molise, nonostante anch'io come il presidente Toma, riconosca delle responsabilità a chi probabilmente si doveva attivare celermente per attuare i progetti e non lo ha fatto. Reputo confermare quindi, anche in forza della mia mozione presentata in consiglio regionale del Molise proprio sulla riapertura dell'ufficio Turistico di Isernia con tutti i suoi servizi, tutto il mio impegno affinché il museo dei costumi di Isernia diretto dal bravissimo dott. Antonio Scasserra, riapra immediatamente, perché rappresentano entrambi, e cioè i costumi con i suoi monili d'oro e la professionalità e l'altissima competenza di Scasserra come storico dei costumi molisani, un unicum, un patrimonio storico e culturale di tutta la Regione Molise". E quando dichiarato da Aida Romagnuolo di Prima il Molise. Condivido anche totalmente quanto dichiarato dal dott. Scasserra, ha continuato Romagnuolo, perché a mio avviso è impensabile che il museo dei costumi molisani, struttura questa tra le più rappresentative e di grandissimo valore ed interesse storico, debba trasferirsi dai locali dell'amministrazione provinciale di Isernia in altre regioni d'Italia o peggio, all'estero. Il museo dei costumi del Molise, ha proseguito Romagnuolo, è ormai chiuso già da diversi mesi e, pertanto, deve essere immediatamente riaperto ai cittadini, al pubblico, proprio perché è per la sua unicità a Isernia e nel Molise,  un  gioiello di grandissimo valore, invidiatoci da tutti. Sono certa, ha concluso Romagnuolo, che sia l'assessore Cotugno, persona che gode della mia totale fiducia, e sia il presidente della provincia pentra Ricci, anch'egli persona stimata, anche per le sollecitazioni del presidente Toma, riescano con il buonsenso e con quella urgenza che il caso richiede, a risolvere in pochissimi giorni questo traumatico problema teso a rigarantire tutta l'efficienza che il museo offre sia tra il personale altamente competente e professionale come Scasserra, e sia per la bellezza che il museo stesso ha rappresentato e rappresenterà.