Quel "mal di Molise" che non passa: Selvaggia Lucarelli cerca casa in regione

"Il mal di Molise esiste, io lo so" aveva scritto Selvaggia Lucarelli in un post su Facebook, appena tornata dalla sua vacanza nella nostra regione. Affascinata dalle bellezze locali, la Lucarelli ha deciso di metterle in luce e ribadire che il Molise "è una regione struggente e meravigliosa" pur nella sua semplicità: il viaggio della giornalista ha toccato i più svariati e suggestivi luoghi molisani, dalle cascate di Carpinone, allo storico sito archeologico di Sepino, fino ad arrivare a Bagnoli del Trigno e a Trivento. Una visita certamente variegata, durante la quale Selvaggia Lucarelli non ha di certo dimenticato di scambiare quattro chiacchiere con la gente molisana; e così, tra un aneddoto e l'altro, la Lucarelli scopre il Molise in tutte le sue sfaccettature.

Le polemiche, però, da parte di chi non ha visto di buon occhio questa visita, non sono tardate ad arrivare. E così la giornalista torna a parlare della nostra regione, ancora una volta con un post su Facebbok, qualche ora fa. "Durante il mio viaggio in Molise - scrive - ho raccontato la regione con foto sui social, ho visitato aziende del luogo, ho parlato con proprietari di ristoranti, con chi ha costruito sentieri per far arrivare i turisti alle cascate senza l'aiuto della politica, con chi ha l'unico b&b in un paese quasi disabitato, ho visitato non so quanti paesi, ho scritto una pagina intera sul Fatto, a breve pubblicherò un video realizzato col drone. Ho scritto che è una regione struggente e meravigliosa, dimenticata, così abituata a bastare a se stessa che non si ricorda neanche più di raccontarsi. Ho ricevuto così tanto affetto dai molisani che qualche lettera l'ho anche pubblicata sul Fatto".

Alle critiche, scoppiate prima e dopo il suo viaggio nella nostra terra, Selvaggia Lucarelli non ci sta, e risponde a tono: "Spero che il Molise abbia un domani pieno di turisti, di cartelli che indicano le bellezze del luogo e, soprattutto, di politici all'altezza, a partire da quelli che si occupano di turismo". Annuncia, infine, una novità totalmente inedita e per nulla scontata: "Viva il Molise, e a presto, visto che proprio lì stiamo cercando una casa".

Mariagrazia Staffieri