Covid-19, nuovo test rapido con diagnosi in 15 minuti

Nuove armi per individuare e combattere un'infezione da Sars-Cov-2: si tratta di un nuovo test antigenico rapido - autorizzato per l’uso da parte di operatori sanitari - che non richiede strumentazione e fornisce risultati in soli 15 minuti. Abbott annuncia di aver ricevuto il marchio Ce per un test rapido che servirebbe a rilevare il virus Sars-CoV-2 nelle persone sospettate di aver contratto Covid-19. Il nuovo test è "un'opzione affidabile, economica, portatile e modulare", si legge in una nota dell'azienda, e "può anche essere uno strumento molto utile per supportare strategie di salute pubblica, come il tracciamento dei contatti e i test su larga scala di persone sospettate di avere un’infezione in atto".

"I test antigenici rapidi consentono di effettuare l'esame con maggiore frequenza e su vasta scala, in modo che le persone che hanno contratto l’infezione possano essere identificate tempestivamente, contribuendo a rallentare la diffusione del virus", dichiara Gabriella Di Marzio, Amministratore delegato Abbott Rapid Diagnostics. "Abbott ha messo a frutto la sua leadership nelle malattie infettive per creare un potente strumento che renda i test su larga scala rapidi, economici e accessibili, e sta lavorando con le istituzioni locali per renderlo disponibile anche in Italia".

In modo simile ai test molecolari per il Covid-19, i test antigenici rilevano una proteina del virus per determinare se una persona è attualmente infetta. I test antigenici possono essere uno strumento potente per rallentare la diffusione dell’infezione, poiché forniscono informazioni fondamentali in una fase del ciclo infettivo in cui le persone sono a più alto rischio di diffusione della malattia. Con i test antigenici rapidi, questi risultati possono essere condivisi direttamente sul posto.

Abbott si è attivata per rendere disponibile il test antigenico agli operatori sanitari italiani.