Biblioteche molisane, Rosalba Testamento (M5S) replica a Tramontano

Rosa Alba Testamento , Portavoce del Movimento 5 Stelle, ha risposto in prima persona alle accuse del consigliere Tramontano con dati alla mano. In relazione al comunicato a firma consigliere Tramontano sui contributi assegnati dal MIBACT alle biblioteche pubbliche molisane, essendo stata chiamata direttamente in causa, intendo chiarire alcuni aspetti:
- A Campobasso non sono stati assegnati 5.000 euro, come da lui erroneamente riferito, ma 25.000 euro, come da tabelle allegate al Decreto della Direzione Generale Biblioteche e Diritti d’Autore n. 561 del 20.8.2020 e riportate anche in una locandina (che ripubblico qui sotto) rinvenibile su questa pagina Facebook ( https://tinyurl.com/y54pmmhh )5000 euro alla Bibliomediateca comunale, 10.000 euro alla Biblioteca del Conservatorio “L. Perosi”, 5.000 euro alla Biblioteca dell’Archivio di Stato e 5.000 euro alla Biblioteca dell’Iresmo.
- Per quanto riguarda i contributi previsti dal Decreto-legge Rilancio, sarebbe stato sufficiente leggere i provvedimenti per capire che potevano accedervi tutte le biblioteche pubbliche del territorio, anche quelle dei centri urbani più piccoli, previa presentazione di apposita richiesta da parte di ogni singola Biblioteca alla Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore del MIBACT. Le biblioteche che non hanno ricevuto il finanziamento o non hanno fatto richiesta o era errata. L'obiettivo del provvedimento è quello di arricchire non solo la dotazione delle biblioteche dei capoluoghi di Regione e Provincia, ma di tutte quelle del territorio perché tutti, anche i cittadini dei piccoli centri, hanno diritto di usufruire di una biblioteca fornita e aggiornata.
- Inoltre, si parla della biblioteca “Pasquale Albino” senza conoscere neanche lo status attuale della stessa biblioteca, che non è più provinciale, come ancora una volta erroneamente dichiarato, ma una biblioteca pubblica statale collocata, grazie al mio impegno, sotto la competenza della Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali, che sta seguendo direttamente tutto l’iter per la riapertura al pubblico.
Gli altri punti non meritano risposta, ancora mi sorprendo per la superficialità con la quale alcuni individui esprimono giudizi su persone che non si conoscono.