Campobasso, la polizia arresta un 52enne per spaccio

Continua  incessante   l’attività della Polizia di Stato volta al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. In tale ottica,  nel pomeriggio di ieri 10 settembre, gli Agenti della Polizia di Stato della Questura di Campobasso  hanno  tratto in  arresto un cinquantaduenne del Capoluogo  resosi responsabile del reato di spaccio di sostanza stupefacente. Gli uomini  della  Sezione Narcotici della Squadra Mobile avevano da tempo avviato una meticolosa attività di indagine nel corso della quale era stata  particolarmente attenzionata la zona cittadina di contrada Mascione, anche a seguito di alcune segnalazioni ricevute che  avevano dato modo di pensare che  l’uomo avesse  intrapreso presso la propria abitazione  un’intensa attività di spaccio. Fermato dagli Agenti  a bordo della propria autovettura, di ritorno da Foggia, ove probabilmente si era recato per rifornirsi  di stupefacente, l’uomo è stato trovato  in possesso di circa 31 grammi  di cocaina,  oltre che di altro  materiale per la pesatura, il taglio e il confezionamento in dosi destinate allo spaccio, di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 25 cm illegalmente detenuto nonché di una somma di circa mille euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita. Gli Agenti hanno poi proceduto alla perquisizione domiciliare presso l’abitazione dello campobassano, nel corso della quale è stata rinvenuta  la contabilità relativa all’attività di spaccio, con l’indicazione di vari nominativi di acquirenti. È stato inoltre individuato un particolare impianto di video-sorveglianza di cui l’uomo  si era munito per controllare il traffico ed il via vai di persone attorno alla propria abitazione. Tratto in arresto dagli Agenti su disposizione della competente A.G., l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’ udienza di convalida