A rischio la concorrenza e il prezzo dei viaggi anche per i molisani. Occhionero (Iv): male il ritorno del monopolio di Trenitalia

 

La compagnia di trasporto ferroviario Italo sta valutando da novembre di interrompere tutti i viaggi. Una notizia che preoccupa i passeggeri di tutto lo stivale ma anche i molisani, che ne potevano fruire attraverso i collegamenti delle città molisane con le stazioni di Napoli e Roma. La denuncia è dell’onorevole Giuseppina Occhionero (Italia Viva) che chiede l’intervento del Governo. A Moliseweb spiega quali sono le sue preoccupazioni:

"Il Governo tuteli la concorrenza sui treni ad alta velocità. Non c'è solo il rischio di perdere i posti di lavoro di un'azienda in utile fino a prima del Lockdown, ma si rischia anche di tornare al monopolio di Trenitalia sulle tratte dell'alta velocità, con un pesantissimo danno per i passeggeri".

E’ stata verificata qualche differenza di prezzi per i viaggi. Quali scenari si prevedono da novembre?

"Già in queste settimane si è assistito ad un forte aumento dei prezzi visti i vincoli di riempimento dei treni, se Italo dovesse chiudere le tariffe salirebbero ancora di più per l'assenza di concorrenza”.

Come si dovrebbe muovere il Governo?

Uno scenario che il Governo deve scongiurare in ogni modo, anche perchè non si comprenderebbe come mai vengano stanziati miliardi per rinazionalizzare Alitalia e poi non si tuteli il mercato sul settore ferroviario".