Salvini interviene sulla disabilità in Molise e attacca Azzolina: in Regione però i leghisti cosa hanno fatto?

Lo ha sostenuto in un comunicato il leader della Lega Matteo Salvini: " In Molise ci sono 1147 alunni con problemi di disabilità: ragazzi e ragazze con relative famiglie che soffrono più delle altre le troppe incertezze. Mancano oltre 50 mila insegnanti di sostegno specializzati su tutto il Paese, il trasporto pubblico è indebolito da tagli e restrizioni che mettono a rischio la frequenza scolastica, l' eventuale isolamento o quarantena avrà effetti devastanti su studenti e genitori e le linee guida sono lacunose, escludono le famiglie e non garantiscono progetti inclusivi".

Per questo motivo ha rivolto un appello alla ministra Azzolina: " nessuno deve restare solo. Gli studenti disabili e le loro famiglie non sono invisibili e non meritano di essere cancellati come il Governo ha fatto con il ministro ad hoc voluto dalla Lega. È necessario un impegno anche economico, serio ed efficace. C' erano problemi negli anni passati, dopo il virus e la chiusura i problemi saranno ancora più grandi. Cosa ha fatto il ministro negli ultimi sei mesi? Ha dormito?"

Peccato che Salvini in merito alle disabilità potrebbe porre le stesse domande ai suoi assessori alle politiche sociali, prima Luigi Mazzuto e poi Michele Marone. Il problema della disabilità è anche sulle spalle della Regione e la questione della non autosufficienza è tutt'altro che risolto. (Redpol)