Scuola e Covid 19, Micone: con l' attenzione di tutti andrà tutto bene

 

In occasione dell’apertura dell’anno scolastico in Molise, il Presidente del Consiglio regionale ha dichiarato:
 “L’apertura dell’anno scolastico rappresenta sempre un appuntamento importante della vita sociale di una comunità nazionale, regionale e locale. Essa interessa sicuramente gli alunni, gli insegnanti e le famiglie, ma coinvolge ineluttabilmente anche il complesso mondo dei trasporti, dei servizi in genere e dei vari comparti istituzionali a diverso e variegato livello di responsabilità. Questo vale a maggior ragione per la ripresa delle lezioni in presenza a metà settembre di questo difficile 2020, dopo una lunga pausa dovuta all’emergenza Covid. Un’inedita situazione, quella che i nostri ragazzi, noi genitori insieme al personale scolastico, alle Istituzioni, siamo chiamati ad affrontare per l'avvio della ripresa delle attività educative con un particolare significato sia pratico che simbolico. Dal punto di vista pratico, non si può oggettivamente non prendere atto che ci si trova ad affrontare una serie di problematiche dovute al distanziamento sociale e alla più appropriata metodologia da porre in essere per ridurre, se non eliminare del tutto, i rischi di contagio da Covid tra i ragazzi, tra il personale docente e non, oltre che tra le rispettive famiglie. Dal punto di vista simbolico, la riapertura in presenza delle scuole testimonia una volontà del Sistema Paese e dei diversi territori che lo compongono, di voler riprendere, con l’attenzione e la prudenza del caso, ma anche con la determinazione che un popolo è chiamato a dimostrare in momenti difficili, la propria strada nel lungo cammino dell’evoluzione umana partendo dalla piena operatività della diffusione della conoscenza attraverso un sistema di istruzione moderno, che si adegui con duttilità ai tempi e alle sfide che essi ci pongono innanzi come civiltà e come singolarità individuali. Il Consiglio regionale, luogo istituzionale primario in cui abita la democrazia e la politica di ieri, di oggi e di domani, segue con attenzione, interesse, coinvolgimento e passione questa fase che ritiene importante e imprescindibile per tutta la comunità molisana. Ogni anima politica rappresentata nella massima Assemblea legislativa regionale esprime mio tramite a ciascun alunno, ad ogni insegnante, oltre che a tutti i preziosi componenti della complessa macchina della scuola, non ultime le famiglie, l’auspicio che i tanti sforzi operativi, organizzativi e gestionali che saranno chiamati a porre in essere tutti e ciascuno per avviare le lezioni in un clima di ragionevole, obiettiva e tangibile sicurezza, possano essere ripagati dalla consapevolezza di portare avanti uno sforzo collettivo che migliorerà il sistema dell’istruzione nazionale, ma che ci farà anche segnare un’ennesima prestigiosa tappa nel percorso di crescita civica, sociale e culturale che tutti noi italiani e molisani siamo chiamati a sostenere dalla storia in questo inizio terzo millennio dell’era cristiana. Dunque, un immenso in bocca al lupo ai nostri ragazzi che sicuramente sapranno affrontare questo nuovo inizio, fatto di ansie, timori e anche di aspettative, con la dovuta responsabilità, ma soprattutto con la giusta dose in entusiasmo tipica della loro età. Auguri a tutti, sentiamoci tutti custodi della sicurezza e della salute delle persone a noi più prossime, siano essi compagni di scuola, insegnanti, genitori o nonni, certi che la responsabilità singola di ognuno farà vincere questa battaglia con il Covid 19 a tutti”.