Illuminazione pubblica a Venafro, la Fiat lux: una mano oscura dietro i disservizi

 

di Paolo Scarabeo*

Si fa un gran parlare in questi giorni del malfunzionamento dell’impianto di pubblica illuminazione della città di Venafro. I Social rimbalzano continuamente le lamentele di cittadini che segnalano disservizi, strade e quartieri al buio, nondimeno la carta stampata sovente si occupa di questo problema. L’Amministrazione è continuo bersaglio di tanti che la accusano addirittura di indifferenza rispetto alle esigente dei cittadini che si sentono “abbandonati”. Con l’Amministrazione è oggetto di queste invettive anche la Società che ha la concessione degli impianti di pubblica illuminazione dell’intero territorio venafrano: la E.S.Co. Fiat Lux Srl.

In verità, dopo le denunce presentate al Comando dei Carabinieri di Venafro, corredate da copiosa documentazione fotografica, l’ultima quella in data odierna, che hanno interessato sia il centro cittadino che le zone periferiche e le frazioni, e dopo aver ipotizzato qualche “ragazzata”, - ipotesi presto accantonata - è bene che ormai la cittadinanza di Venafro conosca la verità nel merito. Come chiaramente si evince dalla documentazione fotografica posta a corredo di quanto stiamo affermando, l’impianto di Venafro è nel mirino di una mano oscura che, forse per motivi politici, forse per
motivi economici o forse più evidentemente per ignoranza, continua a causare danni non irrilevanti all’impianto: quadri forzati, lucchetti tranciati, manomissione di selettori, rottura di fotocellule, portelli e morsettiere scardinati dai pali… Azioni che sicuramente non possono essere più archiviate come frutto di “ragazzate”, ma che vanno seriamente analizzate come traccia di un disegno preciso e oscuro atto a creare disagi. Una situazione che rischia di diventare un problema sociale. La luce nelle nostre strade cittadine è garanzia di legalità, è tutela della salute di tanti pedoni, è un servizio irrinunciabile. E chiunque, per qualsiasi motivo, stia continuando a danneggiare un servizio così basilare per la tutela del bene comune lo fa contro Venafro e contro i venafrani.

La E.S.Co. Fiat Lux srl è impegnata h24 sul territorio con le sue squadre per risolvere problemi tecnici, per continuare l’opera di riqualificazione dell’impianto e nondimeno per sorvegliare. Lo ha fatto di sabato, di domenica, ma non basta. Ora c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Delle Forze dell’Ordine sempre presenti e attive sul territorio, della polizia municipale ma anche, e forse soprattutto, dell’aiuto dei cittadini di Venafro, perché finalmente siano smascherati e assicurati alla giustizia coloro che si stanno macchiando di azioni così profondamente incivili.
Oltre che garantire il nostro assiduo impegno, invitiamo tutti a segnalare alle Forze dell’Ordine o al numero verde che l’Amministrazione comunale e la E.S.Co. Fiat Lux srl hanno messo a disposizione 800.984.697, eventuali “strane” presenze nei pressi dei quadri di comando della pubblica illuminazione e\o altre circostanze che possano aiutare a risolvere questo così delicato problema.