Magnolia. Campobassane attese a Ragusa per il ‘Memorial Passalacqua’

Rossoblù in Sicilia forti dell’exploit a Battipaglia. Restano in Molise per recuperare Egwoh, Mancinelli e Sanchez

Gare in diretta streaming. Giardina venerdì a Campobasso. L’intento di coach Mimmo Sabatelli: «Pronti ad alzare l’asticella» 

L’exploit di Battipaglia per entrare appieno nel clima del precampionato ed ora la fase centrale dell’avvicinamento alla prima stagione in Techfind Serie A1 per La Molisana Magnolia Campobasso. Il gruppo dei #fioridacciaio ha davanti a sé la prospettiva della due giorni a Ragusa in Sicilia per il quinto memorial ‘Francesco Passalacqua’, la kermesse dedicata alla figura del padre di Davide Passalacqua, presidente del locale quintetto della Virtus Eirene con Schio e Venezia tra le attese protagonista per la lotta scudetto nel massimo torneo cestistico nazionale in rosa.

PREMI E DETTAGLI L’evento sarà presentato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa in programma questo pomeriggio (giovedì 17 settembre alle ore 16) sul parquet del PalaMinardi, sede delle gare alla presenza del coach delle isolane Gianni Recupido e del capitano Chiara Consolini. La formula della kermesse, per quest’edizione, prevede un ‘back to back’ tra le siciliane e le magnolie con sfide in programma venerdì 18 e sabato 19 settembre (con palla a due prevista, rispettivamente, alle 19 del primo giorno ed alle 17.30 del secondo). Quest’anno, tra l’altro, l’organizzazione ha previsto anche un premio speciale in ricordo del compianto assistant coach Maurizio Ferrara.

CORAZZATA ISOLANA Di fronte a loro le rossoblù avranno una formazione ancora in attesa del proprio totem, la statunitense ex Napoli e Bologna Isabelle Harrison (arriverà ad inizio ottobre reduce dalla stagione di Wnba e, peraltro, in convalescenza da un infortunio patito nel torneo in patria), ma con sul parquet tutte le altre rotazioni, tra cui l’australiana (ma italiana di passaporto e tra le protagoniste con la maglia dell’Italbasket) Nicole Romeo, l’altra azzurra Valeria Trucco e ancora due certezze come Marzia Tagliamento e Martina Kacerik, nonché l’esterna Tyuanna Marshall e la promessa egiziana, di passaporto finlandese, Awak Kuier, da molti indicata come una delle possibili rising star del panorama internazionale.

CONTINUA ASCESA Aspetti particolarmente chiari alle magnolie e, in primis, al loro coach Mimmo Sabatelli: «In questa due giorni – spiega – alziamo ulteriormente l’asticella e potremo avere ulteriori riscontri ben precisi ed altri dati da analizzare in prospettiva».

In particolare, gli aspetti sotto analisi da parte dello staff tecnico rossoblù sono ben determinati. «Sappiamo di dover proseguire il nostro percorso di crescita – discetta – sia in attacco che in difesa nella consapevolezza che c’è ancora tanto da lavorare. Ci prendiamo il buono del test di Battipaglia, pronti a migliorare le situazioni da limare. Del resto, affrontare una delle candidate alla vittoria del campionato, una vera e propria corazzata così come Schio e Venezia, ci potrà dare un segnale indicatore delle nostre qualità e delle prospettive in vista dell’esordio in campionato del 4 ottobre, così da comprendere meglio dove lavorare».

POKER IN CASA Le rossoblù partiranno in aereo alla volta della Sicilia domani mattina (venerdì 18 settembre). Della comitiva faranno parte le medesime dieci giocatrici scese in campo mercoledì sera al PalaZauli di Battipaglia. Da valutare unicamente – in giornata – le condizioni di Giorgia Amatori, uscita malconcia ad una caviglia dalla gara in terra cilentana. Tuttavia le condizioni della playmaker brindisina non destano particolari preoccupazioni ed i test cui si sottoporrà la giocatrice pugliesi saranno utili principalmente allo staff tecnico per fugare eventuali dubbi.

Resteranno a Campobasso, per completare il recupero dai rispettivi acciacchi fisici, l’esterna Elisa Mancinelli e le lunghe Carolina Sanchez ed Ashley Egwoh.