Referendum, netta vittoria del sì. Risultato definitivo in Molise sì 79,79%, no 20,11%. In Italia il sì si ferma al 69,56%

Abbiamo il risultato definitivo sul Referendum in Molise. Il trend si è visto già dalle prime battute. E la conferma definitiva è arrivata alle 20.11 di oggi: in Molise il sì ha vinto con il 79,89% dei voti. Il No si ferma al 20,11%. 

 

 

 

 

 

 

In Italia il risultato, a cui manca qualche migliaio di sezioni è questo: 

 

 

 

 

 

 

In provincia di Campobasso i risultati sono di 80, 62% per il sì e il 19,38% per il no. In provincia di Isernia il sì è al 78,03% e il No arriva al 21, 97%. A Campobasso il sì si ferma al 76,23% e il No arriva al 23,77%. A Isernia il sì si è fermato al 74,30% e il no ha raggiunto il 25,70%. 

L'illustre bocciato di questo referendum in Molise sono innanzitutto il presidente della Regione Donato Toma. E' stato lui che nell'ultima giornata ha forse orientato in negativo il voto. 

 

 

Lommano: la vittoria del SI è la vittoria dei cittadini. Grazie Molise.

Necessito con tutto il cuore ringraziare i cittadini molisani per aver espresso con grande maturità, il proprio assenso, il proprio SI per dimezzare il numero dei parlamentari in Italia che, è noto, sono tra i più numerosi e i più pagati in Europa. È quanto dichiarato da Lorenzo Lommano del comitato nazionale per il SI. Come Presidente del Comitato per il SI, ha continuato Lommano, nonostante le stravaganti e ormai note posizioni della maggior parte dei partiti molisani, totalmente assenti, reputo questa vittoria del SI come la vittoria dei cittadini, la vittoria della democrazia popolare italiana. Riaffermo ovviamente, che questa non è la vittoria di nessun partito politico, ma è esclusivamente la vittoria della stragrande maggioranza dei cittadini e degli elettori italiani e molisani. Il Molise quindi, ne esce più forte e più maturo, soprattutto per la presa di coscienza dei molisani che hanno evidenziato con il loro voto le loro giuste distanze dai partiti abituati a fare solo chiacchiere. Vedrete adesso, che nelle dichiarazioni di molti esponenti molisani, muti fino a poche ore fa o schierati con il NO, si diranno soddisfatti per la vittoria del SI. Ringrazio il vice coordinatore Giovanni Muccio che molto si è speso, e il consigliere regionale Aida Romagnuolo di Prima il Molise, l'unico Consigliere Regionale che ci ha messo la faccia e che ha fatto con grande convinzione la sua campagna elettorale per il SI. Grazie Molise.

Ortis 5 stelle : nessuno sentirà la mancanza dei parlamentari tagliati

Voglio tranquillizzare i 345 parlamentari che non saranno rieletti alla prossima elezione: nessuno sentirà la vostra mancanza!. E' questa la lapidaria dichiarazione del senatore Ortis sulla netta vittoria del sì al Referendum sul taglio dei parlamentari. 

De Chirico 5 stelle: un parlamento allineato all'Europa

Un Parlamento allineato alle altre analoghe istituzioni elettive europee e in equilibrio con la dimensione dei Consigli regionali. Lo vuole l'Italia, lo vuole ancor di più il Molise! Ottimo lavoro

Facciolla, il sì ha vinto anche per la dichiarazione di Toma per il no

Ho capito che in Molise il SÌ avrebbe ottenuto la maggior percentuale d’Italia non appena Toma si è dichiarato in favore del NO.

Fanelli: netta vittoria del sì, continuiamo con le riforme

Vittoria netta del SI, che pone la nostra Regione tra quelle con la migliore affermazione, con la partecipazione al voto di un molisano su due.Il segnale è chiaro, e chiede di continuare sul percorso delle riforme. Per chi come me si è sempre battuta per una macchina istituzionale più snella ed efficiente, il risultato di oggi gratifica e motiva. Ben ha fatto il Partito Democratico a dare un indirizzo in questa direzione, da domani al lavoro per completare il quadro e dare risposta positive anche alle corrette preoccupazioni di coloro che hanno votato NO.

Il Guerriero Sannita: ora una riforma con le preferenze

La vittoria del sì nel Molise con una larga percentuale dimostra, per chi non lo volesse capire ancora una volta, che ciò ha rappresentato la sconfitta dei partiti e delle liste bloccate. Il popolo si augura una Riforma elettorale in cui possa scegliere una volta per sempre, esprimendo la preferenza nei confronti del parlamentare prescelto. Con questo sì, probabilmente, eventuali accordi tra uomini politici non hanno più valore. 

Primiani, una vittoria schiacciante

 

Una vittoria schiacciante che in Molise è rafforzata da percentuali ancor più nette: intorno all'80%. La vittoria del Sì al Referendum è un grande successo per il MoVimento 5 Stelle che, tassello dopo tassello, sta realizzando il programma con il quale si è presentato agli elettori nel 2018, ma è anche e soprattutto una vittoria di tutti gli italiani. La riforma votata oggi, però, non è un punto di arrivo bensì l’inizio di un percorso di cambiamento per rendere il nostro Paese più moderno, efficiente e in grado di rispondere alle nuove sfide economiche e sociali che la pandemia sta generando.Ancora una volta i cittadini si dimostrano più svegli e veloci di una parte della politica italiana ancorata a vecchie logiche opportunistiche e conservatrici.