Comunali 2020, ad Agnone sindaco Saia, Bojano sindaco Ruscetta e Montenero sindaco Contucci

Sono terminati gli spogli delle Comunali sui 20 comuni molisani. Le sfide più attese sono Agnone, Bojano e Montenero dove sono scesi in campo anche esponenti regionali a sostegno di uno o dell'altro candidato. Nel comune altomolisano il candidato del centrosinistra Daniele Saia è in netto vantaggio sui competitor Vincenzo Scarano e Agostino Iannelli. Quello che si profila è la vittoria degli agnonesi puri che non hanno chiesto stampelle esterne per vincere. E' la sconfitta di Andrea Greco e del Movimento Cinque Stelle, che in questo caso hanno chiesto l'appoggio dell'ex sindaco Gelsomino De Vita. Probabilmente una campagna elettorale troppo personalistica ha convinto gli agnonesi a votare Saia che non ha chiesto aiuti da Campobasso. Ed è anche la sconfitta dell'ex sindaco Lorenzo Marcovecchio. Il sindaco in pectore commenta con soddisfazione i primi dati a campione che coprono 6 sezioni su 8 delle delle schede scrutinate. Quando erano circa le 12.55 la festa del sindaco Daniele Saia, come testimonia la testata altomolise.net alla presenza di tutta la lista e del primo cittadino di Capracotta Candido Paglione che è accorso ad Agnone per festeggiare il collega in pectore. Dopo l'arrivo ad Agnone del capogruppo Pd Micaela Fanelli sono arrivati i dati definitivi: Daniele Saia raggiunge forse un insperato 60,02% con 1893 voti e conquista 8 seggi, Vincenzo Scarano di Identità e Futuro si ferma a 821 voti con il 26,03% conquistando 3 seggi di cui uno a lui, Agostino Iannelli invece raggranella 440 voti raggiungendo il 13,95%. 

 

 

 

 

 

A Bojano vince Carmine Ruscetta su Maria Cristina Spina con un consistente vantaggio di Ruscetta. La strategia Cefaratti- Micone sembra aver fallito contro Massimo Romano e Angiolina Fusco Perrella che si sono coalizzati per la sconfitta del centrodestra attuale.  Questi i risultati finali che non premiano affatto i consiglieri regionali che hanno tentato di mettere il cappello nel comune matesino commissariato ormai da un anno e mezzo. Anche i bojanesi come gli agnonesi hanno scelto di autogovernarsi lontano dai centri di potere di Campobasso. Il sindaco Ruscetta vince con 2719 voti raggiungendo una percentuale di 57,65%. La sua avversaria si ferma a 1997 con una percentuale di 42,35%. Al neo eletto toccano 8 seggi e alla sconfitta 4. C'è attesa per il dato delle preferenze per capire di quale entità è la sconfitta di Micone e se entra in consiglio comunale in minoranza. 

A Montenero di Bisaccia invece vince Simona Contucci sul candidato  Fabio Di Risio. E' la seconda sconfitta per la compagine di governo Pd- Movimento Cinque Stelle che appoggiava il candidato che è uscito perdente il quale aveva anche l'appoggio di LeU.  Vince quindi la corazzata Niro. alle 14.40 il risultato definitivo: Contucci vince con 2281 voti pari al 57,14% conquistando 8 seggi. Fabio Di Risio si ferma a 1711 con il 42, 86% e 4 seggi all'attivo di cui uno toccherà proprio a Di Risio e poi ai tre più votati. (Redpol)

Intervista a Fabio De Risio dopo la sconfitta elettorale a Montenero di Bisaccia