Va sentiero, il trekking più lungo del mondo conquista il Molise: appuntamento il 29 settembre

Martedì 29 settembre la spedizione di Va’ Sentiero lungo il trekking più lungo del mondo conquista il Molise: le alte vie della Regione saranno interamente attraversate a piedi dai 6 ragazzi del team, per un totale di 153 chilometri in 10 giorni di cammino, con l’obiettivo di valorizzare le bellezze che questo tratto del Sentiero Italia ci riserva. Dalla cima del Matese al santuario di Castelpetroso, dalle sorgenti del Volturno ai cerri di Bosco Mazzocca, chiunque può aggregarsi alla spedizione!

Martedì 29 settembre la spedizione di Va’ Sentiero inizia la sua esplorazione del Molise attraversando a piedi le sue 7 tappe lungo il Sentiero Italia, per un totale di 153 chilometri in 10 giorni di cammino. Il Molise è la quattordicesima regione che accoglierà l’ingresso dei 6 ragazzi: il team dell’associazione di Va’ Sentiero infatti è impegnato dal 2019 in una sfida senza precedenti, ossia attraversare a piedi l’intero Sentiero Italia, il filo rosso che con i suoi 7000 km collega le alte vie del Bel Paese aggiudicandosi il titolo di trekking più lungo del mondo.
La particolarità di questo tratto è che 2 delle 7 tappe molisane vedranno la collaborazione attiva dell'associazione affiliata Federtrek Sentieri Olistici di Termoli (CB) che da anni coniuga cammino con benessere mentale.  L’obiettivo? Valorizzare e condividere il patrimonio del territorio, promuovendone il turismo sostenibile attraverso pratiche di meditazione, mindfulness, yoga rigorosamente in cammino, un appuntamento dunque che vede il Molise come palestra naturale del cammino olistico.

Dopo aver percorso a piedi tutto l’arco delle Alpi e l’Appennino centro-settentrionale (3.500 km per 7 mesi di cammino) e dopo una pausa invernale inaspettatamente prolungata dall’emergenza sanitaria, lo scorso 30 agosto Va’ Sentiero è finalmente ripartito da Visso (MC) alla volta del Centro Sud della penisola per documentare e dare voce alle sue bellezze paesaggistiche, culturali e sociali. Dopo i 92 km di tratto marchigiano (Norcia, Castelluccio di Norcia, Colle d'Arquata e San Martino) i 213 km di tratto abruzzese (dal Gran Sasso ai sentieri dei briganti, dalle praterie di Campo Imperatore alla Majella) e i 41 km del Lazio (Rifugio Duca d’Aosta e Picinisco), dal 29 settembre il protagonista del cammino sarà il Molise. 

 

«Le montagne molisane sono quelle che forse meno conosciamo, tra tutti i territori che andiamo attraversando. Per questo siamo ansiosi di scoprirne le bellezze, le genti e i segreti: dalla cima del Matese al santuario di Castelpetroso, dalle sorgenti del Volturno ai cerri di Bosco Mazzocca... Molise, arriviamo!». 

  • Yuri Basilicò, founder di Va’ Sentiero

 

Partendo dalla tappa del Lazio Picinisco e passando per l’abruzzese Bivacco Campitelli, le tappe molisane di Va’ Sentiero lungo il Sentiero Italia sono Colli al Volturno, Isernia, il Santuario dell'Addolorata Castelpetroso, Roccamandolfi, Boiano, San Marco e Bosco Mazzocca, con arrivo alla tappa pugliese San Marco La Catola giovedì 8 ottobre (vai al calendario); una volta lasciato il Molise, entro novembre 2020 il cammino percorrerà l’Altopiano delle Murge, mentre per il 2021 sono previsti Costiera Amalfitana, Pollino, Sila, Aspromonte, Etna, Madonie, Riserva dello Zingaro, Gennargentu e Gallura.

Parole d’ordine di Va’ Sentiero sono: camminare, scoprire e condividere, motivo per cui chiunque lo desideri è caldamente invitato a unirsi al cammino per una o più tappe, proprio come hanno già fatto oltre 1500 appassionati e curiosi lungo la prima tranche delle spedizione. Unirsi è semplicissimo, scopri qui come: vasentiero.org/cammina-con-noi

 

Per chi non riuscisse a mettersi subito in cammino, è possibile seguire Va’ Sentiero passo passo anche sui social, su Instagram e Facebook; non appena possibile sul sito www.vasentiero.org sarà pubblicata la guida digitale del tratto del Molise, interamente a cura del team.

I volti di Va’ Sentiero 

A portare avanti il progetto Va’ Sentiero, i sette membri del team: il fondatore Yuri Basilicò, 33 anni, guida e coordinatore del progetto (Pregnana, MI); la cofondatrice Sara Furlanetto, 26 anni, fotografa e responsabile della comunicazione (Castelfranco Veneto, TV); il cofondatore Giacomo Riccobono, 28 anni, responsabile logistica e degli eventi (Milano); Andrea Buonpane, 30 anni, videomaker della spedizione (Robecco, MI); Francesco Sabatini, 30 anni, cambusiere e ricercatore culturale (Acquasanta Terme, AP); Martina Stanga, 25 anni, new entry del gruppo, social media manager (Cremona). A completare il team, Giovanni Tieppo, camionista in pensione (Vittorio Veneto, TV) alla guida di Santos, il furgone che funge da supporto logistico e ufficio on the road.

 

Gli Sponsor 

Il cammino condiviso di Va’ Sentiero è passato dalla carta ai fatti anche grazie agli sponsor che hanno creduto nel progetto: Montura (capi d'abbigliamento tecnici), Ferrino (zaini, tende e sacchi a pelo), Vibram (suole ad alta aderenza per l’escursionismo), Oxeego (calze e intimo tecnico), FC Webstore (attrezzatura video-fotografica) e Fitline (integratori naturali). Le risorse economiche sono state trovate attraverso due campagne di crowdfunding di successo (di cui l’ultima ancora attiva) e al decisivo contributo di Fondazione Cariplo, F. Carispezia, Wonderful Outdoor Week F. di Venezia, F. Agostino De Mari, F. CariLucca, F. dei Monti Uniti di Foggia. Il sito è stato realizzato gratuitamente dai ragazzi della web agency milanese 150up.