Isernia, covid e Santi Cosma e Damiano, le statue dei santi in ambulanza : insorge Raimondo Fabrizio

In tempi di Covid 19, quando le processioni dei santi sono da evitare per il rischio assembramenti, il Comune di Isernia trova un modo "singolare" per festeggiare i Santi Cosma e Damiano. Mettere la loro statua in un'ambulanza, per risaltare il loro ruolo di medici guaritori. Sulla pagina ufficiale Isernia Informa non c'è nessuna spiegazione al gesto. Proviamo a darcela noi ripercorrendo la storia dei santi. 

"I santi Cosma e Damiano - come riportato dalla loro biografia -  noti anche come santi medici (in greco antico: Κοσμάς και Δαμιανός, Kosmás kai Damianós; in latino: Cosmas et Damianus); Egea 260 circa –Cirro 3030), sono stati due medici romani gemelli e fratelli maggiori dei santi Antimo, Leonzio ed Euprepio. Secondo la tradizione furono nella prima generazione di martiri sotto l'impero di Diocleziano: sono venerati da tutte le chiese cristiane che ammettono il culto dei santi. Dal momento che non vollero mai denaro o beni in cambio della loro pratica di medici e guaritori, furono soprannominati Anargyroi (dal greco antico Ανάργυροι, "senza argento" o "Santi non mercenari"). È stato detto che grazie a queste opere convertirono molte persone alla fede cattolica". 

Tuttavia la spiegazione che noi proviamo a dare non è sufficiente per il consigliere comunale di Forza Italia Raimondo Fabrizio, che da facebook tuona così: Ma non vi vergognate neanche un po’ ? Oltre a distruggere la nostra città state mortificando la nostra tradizione !!! Manca poco !! Rispetto per Isernia e le sue tradizioni !!!!

Il disappunto per la scelta del sindaco Giacomo D'Apollonio è ormai evidente da tempo. La campagna elettorale per le comunali di Isernia è già nel vivo. Si vota nella primavera del 2021. 

VivPiz