Azienda D'Uva di Larino: Decine di filari di viti abbattuti da mani criminali e senza scrupoli

Se fossimo in un’altra regione, potremmo essere per assurdo nella normalità.Siamo in Molise e per giunta in un’azienda agricola di spessore e di assoluta credibilità e serietà etica. Presso l’azienda D’Uva di Larino, è accaduto qualcosa che deve far riflettere e prender posizioni senza indugio. Decine di filari di viti pronte per la raccolta dell’uva, sono stati vilmente abbattuti da mani esperte e senza scrupoli. Un attacco all’integrità di una azienda tra le eccellenze Molisane e non solo. Lo stupore di Angelo ed Enrica nel vedersi toccati nel proprio habitat è stato decisamente fuori dalla portata comune. Nel vedere il lavoro certosino divelto e calpestato ha generato angoscia e stati d’animo, decisamente sconfortanti.  Non è mancata la solidarietà di tanti e con essi anche noi di Moliseweb vogliamo esprimere solidarietà e sgomento per un accadimento non nelle corde dei Molisani. Gesti vili segnano e minano la tranquillità non solo di chi subisce l’onta del “ dispetto “ ma, tutta la collettività. Nella convinzione che ogni cosa torni al posto giusto, conoscendo la famiglia D’Uva, auguriamo ad essa ogni bene e che la vendemmia 2020 sia la giusta paga per uno scempio che funge da deterrente per far meglio e quindi da sprone affinché il vino della Cantina D’Uva, sia sempre tra i migliori al Mondo e che la struttura de i Dolci Grappoli si manifesti ancora come regina del “ Fiadone “…..