Quattro neo sindaci della provincia di Isernia: niente festeggiamenti per rispetto delle vittime del Covid

Lo hanno deciso di comune accordo i sindaci Riccardo Prete di Conca Casale, Stefania Passarelli di Pozzilli, Paolo Santachiara di Montenero Valcocchiara e Eustachio Macari di Sesto Campano. Niente festeggiamenti in piazza per le loro vittorie per rispetto dell'emergenza sanitaria. "L’insediamento di una amministrazione comunale, in ogni paese - sottolineano in una nota congiunta-  rappresenta forse il momento più bello, significativo e partecipato della legislatura. Ne certifica l’avvio ufficiale. E’ il momento in cui, cioè, l’elezione dei consiglieri viene convalidata e si entra nel pieno delle funzioni. Da sempre, si tratta della seduta di Consiglio più partecipata anche dalla popolazione. Seguono brindisi, auguri e festeggiamenti. In questa epoca di emergenza sanitaria da epidemia Covid-19, tuttavia, noi sindaci neo eletti di Conca Casale, Montenero Val Cocchiara, Pozzilli e Sesto Campano, di comune accordo, abbiamo deciso di non tenere i classici festeggiamenti di piazza che solitamente seguono all’insediamento della nuova amministrazione. Ciò per scongiurare assembramenti che sarebbero inevitabili in una occasione e in un
contesto del genere. Crediamo che in un periodo così delicato e di accenni di recrudescenza dell’epidemia – che in tutto il mondo ha già mietuto oltre 1 milione di vittime –, anche in qualità di autorità sanitaria locale, occorra dare un segnale forte di responsabilità e di buon esempio nei confronti della popolazione e dell’opinione pubblica in generale. Dunque, seppure a malincuore verso le rispettive popolazioni e amici, che siamo certi capiranno, comunichiamo la decisione di astenerci dall’organizzare festeggiamenti all’atto dell’insediamento".