Accadde Oggi 3 ottobre - #almanacco


Oggi 3 ottobre la Chiesa festeggia Santi Andrea de Soveral, Ambrogio Francesco Ferro 

42 a.C. – Prima battaglia di Filippi: I Triumviri Marco Antonio e Ottaviano combattono una battaglia contro gli assassini di Cesare: Bruto e Cassio. Anche se Bruto sconfigge Ottaviano, Antonio sconfigge Cassio
1691 – A Limerick, in Irlanda, viene firmato il trattato di Limerick, che pone fine alla guerra tra i Giacobiti ed i sostenitori di Guglielmo III d’Orange
1712 – Il Duca di Montrose emana un mandato d’arresto per Rob Roy MacGregor
1739 – Con la firma del Trattato di Nyssa termina la guerra russo turca del 1735-1739
1789 – George Washington proclama il primo giorno del ringraziamento
1835 – A Norimberga viene fondata l’industria Staedtler
1837 – Samuel Morse brevetta il suo codice
1839 – Inaugurazione della prima linea ferroviaria italiana, la Napoli-Portici
1862 – Guerra di secessione americana – Si combatte la Seconda battaglia di Corinth il generale William Starke Rosecrans sconfigge le forze confederate del generale Earl Van Dorn
1863 – Il giorno del ringraziamento viene fissato per l’ultimo giovedì di novembre dal presidente statunitense Abraham Lincoln
1866 – Con la firma del Trattato di Vienna ha fine la Terza guerra di indipendenza
1888 – L’esploratore norvegese Fridtjof Nansen raggiunge Godthab terminando la sua spedizione di attraversamento ed esplorazione della Groenlandia
1908 – Fondazione del giornale Pravda a Vienna per opera di Leon Trotsky, Adolph Joffe, Matvey Skobelev ed altri esuli russi
1909 – A Bologna viene fondato il Bologna Football Club 1909
1932 – L’Iraq ottiene l’indipendenza
1933 – Julius Curtius diventa Ministro degli Affari Esteri della Germania al posto di Gustav Stresemann
1935 – L’Italia invade l’Etiopia con le truppe guidate dal generale de Bono (sostituito l’11 novembre da Pietro Badoglio)
1949 – Vanno in onda dalla sua sede di Atlanta le trasmissioni della WERD, la prima stazione radiofonica dedicata agli afroamericani
1954 – Consacrazione della Basilica di San Petronio a Bologna, avvenuta a circa 500 anni dall’inizio della sua costruzione
1957 – La Corte Suprema dello Stato della California sentenzia che la raccolta di poesie di Allen Ginsberg Howl and Other Poems non è oscena
Willy Brandt si insedia come Sindaco di Berlino Ovest
1962 – A Cape Canaveral la Sigma 7 viene lanciata, con a bordo l’astronauta Wally Schirra, per un volo di nove ore
1973 – Durante un viaggio in Bulgaria, il segretario del Partito Comunista Italiano Enrico Berlinguer ha un incidente automobilistico che molti ritengono un tentativo di attentato
1981 – Lo sciopero della fame portato avanti dai prigionieri dell’IRA, nella prigione di Maze, vicino Belfast, termina dopo sette mesi. Durante lo sciopero sono morti dieci detenuti
1985 – Viene lanciata la missione dello Space Shuttle Atlantis STS-51-J dal John F. Kennedy Space Center
1990 – Germania: riunificazione tedesca; la Germania Est confluisce nella Repubblica Federale
1993 – Nel tentativo di catturare dei luogotenenti del signore della guerra Mohamed Farrah Aidid, a Mogadiscio (Somalia), 18 Rangers statunitensi e circa 2.000 somali vengono uccisi. Le forze statunitensi si ritireranno dalla Somalia poco dopo
2006 – La Corea del Nord annuncia di voler intraprendere test nucleari che inizieranno il 9 ottobre
2010 – La Germania finisce di pagare i debiti imposti dal trattato di Versailles, seguito alla prima guerra mondiale; in occasione del ventesimo anniversario della riunificazione tedesca, le casse tedesche hanno versato gli ultimi 70 milioni di euro alle potenze vincitrici, concludendo di fatto l’effetto del trattato
2011 – Helle Thorning-Schmidt, leader del Partito Socialdemocratico danese diventa il Primo ministro danese donna
2012 – Tre autobomba esplodono ad Aleppo nell’angolo est della piazza Saadallah al-Jabiri, la piazza centrale della città, uccidendo 40 persone e ferendone 122.
2013 – Naufragio di Lampedusa
2017 – Viene assegnato il Premio Nobel per la Fisica agli scienziati Rainer Weiss, Kip Thorne e Barry Barish per aver fondato il progetto LIGO per la ricerca sulle onde gravitazionali

Italia – Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione


Nati oggi 

Alain-Fournier (1886) – Scrittore francese
Louis Aragon (1897) – Poeta francese
Stefano De Martino (1989) – Ballerino e personaggio televisivo italiano
Eleonora Duse (1858) – Attrice teatrale italiana
Sergej Esenin (1895) – Poeta russo
Zlatan Ibrahimovic (1981) – Calciatore svedese
Rosario Livatino (1952) – Magistrato italiano, vittima di mafia
Maurizio Lupi (1959) – Politico italiano
Sandro Mazzinghi (1938) – Pugile italiano
Clive Owen (1964) – Attore inglese
Carmen Russo (1959) – Ballerina e personaggio televisivo italiano
Gwen Stefani (1969) – Cantante e stilista statunitense
Gore Vidal (1925) – Scrittore, sceneggiatore e saggista statunitense
Stevie Ray Vaughan (1954) – Chitarrista statunitense

Morti 

San Francesco d’Assisi (1226) – Religioso italiano, Santo della Chiesa cattolica

Un po’ di storia e geografia ci darà linfa per continuare. Parliamo della Germania Ovest.

Germania Ovest era il termine colloquiale usato tra il 1949 e il 1990 per indicare la Repubblica Federale di Germania, o RFG (in tedescoBundesrepublik Deutschland, o BRD), detta anche Repubblica Federale Tedesca (RFT), per distinguerla dalla Germania Est, propriamente Repubblica Democratica Tedesca o RDT (Deutsche Demokratische Republik, o DDR).

La Germania Ovest era situata nell'Europa centro-occidentale e confinava a nord con la Danimarca, a est con la Repubblica Democratica Tedesca e con la Cecoslovacchia, a sud con l'Austria e con la Svizzera, a ovest con i Paesi Bassi, il Belgio, il Lussemburgo e la Francia. Solo a nord aveva sbocco sul mare: il mare del Nord e il mar Baltico. La capitale era Bonn, sul fiume Reno.

Nacque nel 1949 con l'inizio della guerra fredda e il confine con la Germania Est rappresentava la cortina di ferro che divideva l'Europa occidentale sotto l'egemonia della NATO dall'Europa orientale che subiva l'influenza dell'Unione Sovietica

La Germania Ovest si può dividere in quattro zone:

I fiumi principali sono il Danubio, l'Elba (che però si trovava in gran parte nella Germania Est), il Reno e il Meno.

Il clima è continentale, con estati fresche e inverni rigidi.

La Germania Ovest aveva un incremento annuo dello 0,4%e la popolazione passò dai 59.660.000 abitanti nel 1977 a 63.254.000 abitanti nel 1990. La densità di popolazione si aggirava sui 240 ab/km². L'indice di natalità era del 9,8‰, quello di mortalità dell'11,9‰ e il tasso di mortalità infantile del 19,8‰.26.817.000 persone costituivano la popolazione attiva e il tasso di urbanizzazione era del 38,3%.

I tedeschi costituivano il 98,6% della popolazione. Le minoranze erano rappresentate da olandesi, polacchi, austriaci e italiani. 

La lingua ufficiale era il tedesco. Minoranze linguistiche erano dovute alla presenza di immigrati, ad eccezione del frisone, parlato da una minoranza più piccola nello Schleswig-Holstein.

Il 50% della popolazione in Germania Ovest professava il protestantesimo e il 45,1% il cattolicesimo, mentre la minoranza religiosa più diffusa era quella ebraica

Città

Abitanti

Berlino Ovest[N 2]

2.130.525

Amburgo

1.734.000

Monaco di Baviera

1.388.000

Colonia

1.015.930

Essen

685.411

Francoforte

656.470

Dortmund

630.609

Duisburg

606.529

Stoccarda

597.939

Norimberga

504.807

Wuppertal

414.535

Bonn

283.342

La Germania Ovest era una repubblica parlamentare federale. Il potere legislativo era esercitato dal Parlamento federale; il potere esecutivo dal Cancelliere e dal Consiglio dei ministri.

La Repubblica Federale Tedesca faceva parte dell'ONUIAEAILOFAOWHOUNESCOICAOUPUWMOOECDNATOEURATOMCECACEE.

Il 7% della popolazione si dedicava all'agricoltura; coltivava segalefrumentoorzopatatebarbabietolaluppoloviteortaggi e frutta.

La Germania Ovest disponeva di 25.513.000 m2, che però non erano sufficienti al fabbisogno, dato che tendeva a conservare il patrimonio forestale. 

Si allevavano, in ordine di importanza: bovinisuini e caprini, da cui si ricavava latteburroformaggio.

Si pescavano all'anno 441.711 tonnellate di pesce. 

La Germania Ovest godeva di importanti risorse minerarie, soprattutto carbone e ferro, ma anche piombozincouranioramesali potassici e salgemma. Si estraevano inoltre petrolio (5.532.000 t) e gas naturale (18.408.000.000 m³).

Grazie alle molte risorse minerarie, la Germania Ovest aveva un'industria metallurgica, siderurgica e meccanica molto sviluppata[1]. Anche l'industria chimica era molto importante, mentre nell'industria alimentare fondamentale era la produzione di birra. 

Il paese importava prodotti alimentari, tessili, petrolio e gas naturaleferro e abbigliamento; esportava macchinari, prodotti chimiciautoveicoliferroacciaio e carbone

La RFT venne proclamata il 23 maggio 1949 e dichiarata pienamente sovrana il 5 maggio 1955, con Bonn come capitale provvisoria. Comprendeva le zone di occupazione britannica, statunitense e francese stabilite alla fine della seconda guerra mondiale. Durante la guerra fredda, nel quadro della contrapposizione globale tra blocchi, rimasero sul suo territorio alcune unità straniere:

La Repubblica Federale di Germania aderì alla NATO il 9 maggio 1955. La nazione divenne quindi un punto focale della guerra fredda, grazie alla sua contrapposizione alla Repubblica Democratica Tedesca, che apparteneva al Patto di Varsavia. La vecchia capitale tedesca, Berlino, completamente circondata dal territorio della DDR, costituiva un'ulteriore entità autonoma ed era anch'essa divisa tra le potenze occupanti (i quartieri sovietici erano stati unilateralmente annessi alla DDR e quelli occidentali costituivano una sorta di città-stato autonoma nella quale si applicavano le leggi promulgate dal Parlamento di Bonn).

Dopo la caduta del muro di Berlino, il 9 novembre 1989, la riunificazione dei due stati tedeschi ebbe velocemente una concreta attuazione. La Repubblica Federale Tedesca ha formalmente annesso i Länder della Germania Est, appositamente ricostituiti per uniformarsi, a livello amministrativo, al sistema federale dell'Ovest. La riunificazione tedesca avvenne il 3 ottobre 1990 e le quattro potenze occupanti si ritirarono ufficialmente il 15 marzo 1991.