Ripalimosani, rubano mezzi da lavoro e scappano per le campagne: presi dai Carabinieri

L’irreprensibile presidio del territorio e la sistematica sinergia tra reparti, che caratterizza il giornaliero operato dei Carabinieri della Compagnia di Campobasso, ha ancora una volta debellato l'azione criminale di malfattori che nella serata del 02 ottobre 2020, colpivano un'azienda operante nel campo dell'edilizia, stanziata nel territorio del comune di Ripalimosani, asportando un furgone cassonato e ben due mini escavatori, da un locale recintato. 

L'azione tempestiva del comando Stazione carabinieri di Ripalimosani, in sinergia con la Centrale Operativa, il Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri del Capoluogo e con le Stazioni Carabinieri di Riccia e Gambatesa prontamente allertate,  consentiva di intercettare sulla SS 645 i mezzi asportati, diretti in territorio pugliese. 

Gli autori, consapevoli di avere alle calcagna i militari dell’Arma, dopo aver abbandonato i mezzi su strada, riuscivano a guadagnare le campagne limitrofe, scappando a piedi e facendo perdere le proprie tracce, facilitati anche dal buio. 

Il proprietario  dell'azienda interessata si vedeva così restituire dai militari dell’Arma il parco macchine per un valore di circa 100.000 euro,  ringraziando per l'operato, i Carabinieri. 

L'attività d'indagine è ad oggi in corso a cura dei militari di Ripalimosani che, acquisiti una serie di indizi, sono già sulle tracce degli autori dell’azione criminale abilmente sventata.