CSV Molise, parte il corso sulla gestione dei servizi

Una serie intensiva di lezioni che servirà a rendere gli operatori delle associazioni ‘professionisti’ del volontariato.
Attraverso la nuova iniziativa targata CSV Molise, infatti, gli associati alle varie organizzazioni non profit della regione potranno acquisire competenze ulteriori nella gestione delle proprie realtà e otterranno spunti importanti per modulare obiettivi e ruoli, anche in base ai cambiamenti dovuti all’emergenza coronavirus.
Parte il 15 ottobre 2020 il corso di formazione completamente gratuito sull’organizzazione dei servizi.
In qualità di relatori ci saranno il dottor Angelo Salvi, anche referente del progetto, psicologo del lavoro, docente presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione ‘Auxilium’ e l’Università Europea di Roma e la dottoressa Isabella Giacchi, pedagogista esperta in processi formativi.
Entrambi fanno parte dello staff di Aliante, studio di formazione e consulenza che da anni opera nel campo della formazione del volontariato e del Terzo Settore in generale.
Il corso sarà interamente a distanza e si svolgerà nei giorni giovedì 15, giovedì 22, mercoledì 28 ottobre, giovedì 5 e giovedì 12 novembre dalle ore 16:30 alle 18:30.
Attraverso le indicazioni degli esperti, i volontari riusciranno a individuare i compiti da assegnare a ogni figura e a incanalare precisamente le proprie attività per perseguire la mission che si sono posti.
Tali competenze assumono un valore ancora più grande in un momento di emergenza come quello attuale, in quanto consentiranno alle organizzazioni del Terzo Settore di riuscire anche ad affrontare situazioni non previste.
Questo è proprio uno degli obiettivi specifici che verranno perseguiti durante le cinque lezioni: sviluppare capacità di analisi necessarie per far fronte a situazioni, non sempre prevedibili, di cambiamento organizzativo.
Ma la formazione sarà incentrata anche sull’analisi delle varie tipologie di rischio progettuale, sull’utilizzo di strumenti di intervento, e sul grado di integrazione tra le esigenze associative e le caratteristiche del personale (volontario e non).
Verrà inoltre acceso un focus sui singoli operatori, relativamente a competenze e bisogni lavorativi, dopodiché si procederà all’approfondimento dei bisogni delle organizzazioni, del change management e del risk management.
Alla parte teorica sarà affiancata una fase pratica con esercitazioni di gruppo.
Il corso è aperto a un massimo di 15 persone, quindi occorre prenotarsi in fretta compilando il seguente form: https://forms.gle/JkNZ1LnpZ7TGsYNB6