Castel Del Giudice, successo per la terza edizione della festa della mela

 

 

 

Castel del Giudice (IS) si arricchisce di nuovi prodotti tipici come il miele dell’Apiario di Comunità e la birra agricola Malto Lento. Tante le esperienze vissute dai partecipanti tra mele e sapori autoctoni.

 

Partecipazione e coinvolgimento per la 3° Festa della Mela – Edizione esperienziale di Castel del Giudice, che sabato 10 ottobre, in una giornata baciata dal sole, ha colorato con i sapori più autentici del Molise e dell’Abruzzo il cuore del paese, che fa dell’agricoltura biologica e del turismo sostenibile i suoi pilastri all’insegna del ripopolamento delle aree interne dell’Appennino e dello sviluppo del territorio in chiave ecologica. Si arricchisce il paniere dei prodotti tipici di Castel del Giudice. Oltre alle mele biologiche Melise, celebrate per l’occasione con tante iniziative, tra cui le visite guidate al Giardino delle Mele Antiche, l’esperienza di raccolta delle mele, un laboratorio di degustazione di mele autoctone e una mostra con tantissime tipologie di mele recuperate, è stato possibile acquistare il miele millefiori dell’Apiario di Comunità di Castel del Giudice (prodotto da circa 30 apicoltori i cui apiari sono dislocati tra l’Alto Molise e il vicino Abruzzo) e la birra agricola Malto Lento (che nasce dal luppolo e orzo coltivati sul territorio). Il 25 ottobre partirà il nuovo corso di apicoltura dell’Apiario di Comunità, che ha già ricevuto circa 50 adesioni (per informazioni: Lidia Gentile 3479741209).

 

«Dare continuità alla Festa della Mela, in un momento così difficile, è stato importantissimo – sottolinea il sindaco di Castel del Giudice Lino Gentile -, sia per dare attenzione ai produttori locali, sia per lanciare un messaggio di fiducia a sostegno delle aree interne».

Per tutto il giorno, nel rispetto delle normative anti-Covid, i visitatori hanno preso parte a visite guidate tra le mele e le patate viola, ai laboratori del gusto, alle escursioni in e-bike e lungo i sentieri che dal paese si snodano nei boschi dipinti di foliage. L’albergo diffuso Borgotufi ha organizzato un’escursione con yoga nel meleto. I ristoranti hanno ideato menu speciali a base di mele. I produttori biologici e artigianali hanno proposto delizie di stagione tra gli stand, apprezzati anche dai viaggiatori che sono giunti a bordo della Transiberiana d’Italia. A rendere più divertente la manifestazione, i coinvolgenti spettacoli degli artisti di strada, in continuità con il Casteldelgiudice Buskers Festival che si svolge in estate con la direzione artistica di Gigi Russo, i quali hanno animato con musica, bolle di sapone e meraviglie tutto il borgo.