Consiglio regionale: Sì ai Distretti del cibo, Cavaliere: "Il Molise dell'eccellenza adesso può costruire il suo futuro"

 

 

Legge approvata all'unanimità oggi in Consiglio regionale, l'assessore ringrazia i colleghi per la collaborazione e incoraggia le imprese: "Un'opportunità storica, facciano rete" 

 

 

 "Un progetto nato dal territorio per servire il territorio, attraverso la tutela delle sue identità e la valorizzazione del cibo, che mai come ora è divenuto uno strumento sociale, economico e culturale di assoluto prestigio".

 

Commenta così l'assessore all'Agricoltura Nicola Cavaliere l'approvazione oggi in aula, in Consiglio regionale, della 'Disciplina dei distretti del Cibo'. 

 

Legge che è figlia di un costruttivo gioco di squadra e che punta a creare un legame sempre più stretto e fecondo tra le imprese locali e i prodotti agricoli ed alimentari che la regione è in grado di offrire: "Ringrazio i colleghi - aggiunge Cavaliere - per l'importante lavoro compiuto negli ultimi mesi e per il senso di responsabilità dimostrato in aula. Questo è per tutti noi l'inizio di una nuova stagione che vuole sviluppare sempre di più una logica di qualità e di filiera, la promozione del made in Molise a livello nazionale e internazionale e soprattutto la definitiva emancipazione delle nostre migliori eccellenze". 

 

"Nel mondo globale di oggi - precisa l'assessore - per sopravvivere è necessario difendere fino a in fondo le proprie peculiarità, un patrimonio antico che per il Molise è fatto di natura, biodiversità, tradizione, benessere e genuinità. I distretti del cibo - conclude - rappresentano senza dubbio una opportunità per le aziende che vogliono aggregare ed investire e per lo stesso territorio, che con tale strumento strategico può ridisegnare se stesso guardando al futuro".