Gestione Covid in Molise, c'è un' inchiesta della procura

Aperto un fascicolo dopo un esposto del Codacons, non ci sono indagati e ipotesi di reato.
La Procura di Campobasso ha aperto un'inchiestasulla gestione dell'emergenza Covid-19 in Molise. Il fascicolo è conoscitivo e al momento non si conoscono le ipotesi di reato formulate. Da marzo il Nas dei carabinieri sta lavorando sui comportamenti adottati nel corso dell'emergenza sanitaria. Non è escluso che l'attenzione sia rivolta agli episodi recenti di cluster in strutture accreditate o nelle Rsa e case di riposo. L'indagine riguarda il modus operandi attuato dalle strutture sanitarie per i ricoveri dal 19 febbraio all'8 ottobre. La Procura ha chiesto all'Asrem copia della documentazione clinica per ogni caso di morte, anche di quelli avvenuti in casa dei quali l'Asrem è a conoscenza, e se il deceduto avesse chiesto di essere ricoverato e il ricovero gli fosse stato rifiutato per mancanza di posti letto. Intanto il Codacons fa sapere: "la Procura ha accolto l'esposto da noi presentato lo scorso 9 aprile" con cui si chiedeva di "accertare la sussistenza di eventuali responsabilità penali per le gravi omissioni che potrebbero essere la causa dei decessi per il Covid-19". (ANSA)