Consiglio regionale, la legge sul demanio marittimo al vaglio della terza commissione

Presieduta dal suo Presidente Armandino D’Egidio si è riunita oggi la III Commissione consiliare che nell’ambito dell’esame della proposta di legge n. 99, concernente “modifiche alla legge regionale 4
agosto 1998 n. 12 (Nuove norme per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica per la determinazione dei relativi canoni”, ha audito il Direttore del IV Dipartimento Governo del Territorio
e del Servizio Infrastrutture e lavori Pubblici della Regione, Manuele Brasiello.

Proseguendo, poi, l’esame delle proposte di legge regionale n. 33, recante, ” Norme in materia di difesa del suolo e del demanio idrico, tutela della costa e degli abitati costieri”, e n. 130, di iniziativa del
Consigliere D’Egidio, concernente “Disposizioni per il governo delle risorse idriche”, i Commissari hanno audito Servizio difesa del suolo, demanio, opere idrauliche e marittime - idrico integrato, Mauro
Di Muzio.

Nelle prossime sedute la Commissione ha programmato di ultimare la valutazione di ciascun provvedimento, emettendone i relativi pareri di rito e inviando quindi ogni pdl all’attenzione del Consiglio regionale per le determinazioni conclusive. Il Presidente De Gidio in ultimo, a norma di Regolamento ha nominato il Consigliere Fabio De Chirico relatore dell’argomento concernente: “Comune di Venafro. Modifica delle Norme Tecniche di Attuazione del vigente Piano Regolatore Generale inerente alla «Definizione altezza minima locali Artigianali/Commerciali in Zona "A – Zona Antica"». Fase istruttoria. Proposta al Consiglio. Art. 2 L.r. n. 7/1973”.