Sessantacinque miliardi per la sanità, il progetto di Speranza. Occhionero (Iv): giusta direzione, ora immediatamente i fondi Mes

"Il Piano da 65 miliardi per rivoluzionare la sanità, al quale sta lavorando il ministro Speranza, rappresenta la strada giusta nella situazione in cui ci troviamo ma va messo in campo al più presto e richiede l’immediata richiesta dei fondi del Mes. Invece di pensare ad una durata decennale del Piano, si valuti di accelerarne la messa in atto in 2-3 anni, con l’utilizzo immediato dei 36 miliardi del Mes, altrimenti la sua funzione anti-covid verrebbe vanificata".

Lo ha dichiarato l'onorevole molisana di Italia Viva Giuseppuna Occhionero in un post facebook.

"Di fronte alla situazione pandemica gravissima che stiamo vivendo - continua-  non possono bastare i 4 miliardi del bilancio ordinario o i 9 che arriverebbero da Recovery Fund, peraltro non prima di un anno. Occorre rafforzare subito la medicina territoriale, come chiedono medici e scienziati, in particolare al Sud dove le strutture sanitarie sono più deboli, e per farlo servono i soldi del Mes, visto che si parla di una spesa da 25-30 miliardi. Basta ritardi e no ideologici, non possiamo davvero più permetterceli"