Conte: "Dobbiamo attendere gli effetti del dpcm, false voci lockdown"

"Dobbiamo dare il tempo alle misure restrittive appena approvate di dispiegare appieno i loro effetti. Il nostro obiettivo è ricondurre la curva sotto controllo". E' quanto ha detto, a quanto si legge da Adnkronos, il premier Giuseppe Conte nel corso dell'incontro con i sindacati, smentendo le voci di un lockdown imminente che stanno circolando in queste ore.

Il dl ristori, approvato ieri da Consiglio dei Ministri  - precisa Conte - era nelle intenzioni del Governo, già nelle ore in cui si stava preparando il Dpcm. Sul decreto legge il premier rende noto che i ristori a fondo perduto arriveranno con una "erogazione automatica sul conto corrente entro il 15 novembre. Entro il 15 dicembre anche per le attività che non avevano richiesto contributi col decreto rilancio". Il decreto legge contiene "interventi per 5,4 miliardi in termini di indebitamento netto".
Sulla sanità il premier annuncia: "Sono stati stanziati 30 milioni di euro per favorire la somministrazione di tamponi rapidi presso i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. Nel momento in cui vi parlo credo che stia per essere annunciato il rinnovo del contratto di categoria che faciliterà proprio tra le clausole inserite anche il coinvolgimento di medici di medicina generale e pediatri di libera scelta nella somministrazione dei tamponi".