Focolaio nel carcere di Larino, Tartaglione: “Il ministro Bonafede intervenga con tempestività”

ROMA. “In queste ore suscita preoccupazione quanto sta accadendo nel carcere di Larino, dove purtroppo come denunciato dall'Asrem si è formato un focolaio di almeno 19 contagiati Covid. E’ doveroso che il ministro Bonafede intervenga con tempestività per la messa in sicurezza sanitaria della struttura. Come fatto notare da Sappe, Spp e dalle Camere Penali circondariali, esiste una doppia priorità di tutela. Da un lato gli stessi detenuti, dall’altro tutto il personale che opera nel carcere, i legali, i famigliari di chi è sottoposto a misure di restrizione. Le criticità della dotazione di dpi, peraltro, stando a quanto dichiarato dai sindacati di polizia penitenziaria, non è ancora superata. Per questo motivo, presenterò un’interrogazione al ministro della Giustizia affinché chiarisca quali iniziative intenda assumere per la protezione sanitaria delle carceri, a Larino come in altre località che ospitano le strutture”.