Nuovo Dpcm: Molise nell'area gialla, misure in vigore da venerdì 6 novembre

Tutte le nuove misure previste dall’ultimo Dpcm - quelle riservate alle aree gialle, arancioni e rosse - saranno in vigore a partire da venerdì 6 novembre fino al 3 dicembre. Lo ha deciso il governo per consentire a tutti di disporre del tempo utile per organizzare le proprie attività. Lo rende noto Palazzo Chigi. Il Dpcm è stato firmato poco prima della mezzanotte di martedì e oggi è andato in Gazzetta Ufficiale.

"Abbiamo distinto la penisola in 3 aree: Gialla, Arancione e Rossa. Ciascuna con proprie misure restrittive. Tutte le misure entreranno in vigore venerdì, per consentire a tutti di avere il tempo congruo per disporre le proprie attività". Sono le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che illustra le misure del nuovo Dpcm.

"Nell'area gialla rientrano Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Molise, Sardegna, Liguria, Marche, Toscana, Umbria, Veneto, province di Trento e di Bolzano". In queste regioni sarà vietato circolare tra le 22 e le 5 del mattino, dice il Premier.

 

"Nell'area arancione, con criticità medio alta, ci sono Puglia e Sicilia". "Lombardia, Piemonte, Calabria, Valle D'Aosta rientrano nell'area rossa". 

"Lombardia, Piemonte, Calabria, Valle D'Aosta rientrano nell'area rossa".

"Le ordinanze del ministro della Salute non saranno arbitrarie o discrezionali perché recepiranno l'esito del monitoraggio periodico effettuato congiuntamente" con i "rappresentanti delle Regioni", ha sottolineato Conte in conferenza stampa in tv.

"Già questa settimana porteremo in Consiglio dei ministri, dovremo farcela già domani sera, un nuovo decreto legge" per i ristori. Lo annuncia il premier Giuseppe Conte.