Montezemolo ad Agnone per ritirare la campana fusa dalla Fonderia Marinelli

Per la fonderia Marinelli ancora un encomio assai gratificante. Agnone, famoso nel Mondo grazie alle suono degli Angeli, le Campane, diventa sempre più meta di personaggi illustri della mondanità, della politica, dell’imprenditoria, della cultura. Questo grazie ad una Fonderia Pontificia di Antica data e da generazioni mobilitazione e mobilitante attrattore di un territorio, l’Alto Molise, di specie di Agnone, che da sempre genera cultura, partecipazione attiva ed economia. Molti nel pensare che Agnone non è rappresentativa solo per le Campane, potranno anche aver ragione, poiché Agnone è sicuramente tra i borghi più belli del Molise, per le eccellenze artigiane ed enogastronomiche di valenza eccelsa ma, con esse e di specie con l’Antica fonderia Pontificia Marinelli è un volano senza fondo e senza freno che al sol sentir il suo altisonante suono, vibra come un diapason che emana la propria onda sonora da qui all’eternità.

Luca Cordero di Montezemolo è giunto in Città per ritirare la sua campana d’autore e per uomini illustri, che abbellirà la sua villa in campagna . Luca Corrdero di Montezemolo, ex presidente della Ferrari, della Fiat, di Confindustria e di Alitalia, Vicepresidente di Maserati e Unicredit ha gradito ed affascinato da un Mondo decisamente pieno di enorme gratificante visione, si è riproposto di tornare ed essere più partecipe alla vita del borgo. 

A dare il benvenuto Armando e Pasquale Marinelli titolari del millenario opificio, il Sindaco Saia ed il vicesindaco con delega alla cultura Nino Di Nucci. Una visita lampo ma che ha lasciato segno grazie a chi emana cultura e virtù e che da il giusto valore aggiunto ad una terra, il Molise, che spesso e volentieri è vista come fucina del niente ed invece, entrando dentro ad il suo cuore immenso, riserva inaspettati gioielli come quelli della Fonderia Marinelli.