Emergenza Coronavirus. Roberti: "Protocolli in atto sono efficienti"

"A Termoli tutti i protocolli messi in piedi già da marzo-aprile sono ancora efficienti per continuare a fronteggiare l'emergenza coronavirus". Così, ieri, in conferenza stampa, il sindaco di Termoli Francesco Roberti replica alle polemiche degli ultimi giorni del centro sinistra che lo accusano di eccessivo silenzio, di non aver posto in essere azioni decise vista la situazione di emergenza sanitaria che sta vivendo l'ospedale 'San Timoteo': l'ambulanza del 118 utilizzata per il trasferimento dei pazienti Covid (come denunciato da M5s) da Termoli al Cardarelli di Campobasso lasciando sguarnito il territorio; il poco personale in servizio e la medicina d'urgenza utilizzata per i sospetti positivi al coronavirus, come dichiarato dalla consigliera comunale Marcella Stumpo della Rete della sinistra termolese. Sulla vicenda, Roberti ha inviato una nota all'Asrem, lettera spedita per conoscenza anche alla Procura di Larino (Campobasso). "Preferiamo fare, lavorare per la collettività e risolvere le tante emergenze che ci siamo trovati davanti sin dal nostro insediamento in Comune - ha detto Roberti - Siamo stati sempre operativi correndo anche dei rischi, piuttosto che fare annunci e dichiarazioni".

(ANSA).