Alla guida con patente revocata e in stato di ebbrezza. Denunciato 40enne di Gildone

Anche nei centri limitrofi al capoluogo l’Arma dei carabinieri ha intensificato i controlli alla circolazione stradale e fin da subito sono fioccate denunce per 2 automobilisti ed una serie di contravvenzioni al Codice della Strada per altrettanti guidatori.  In Mirabello Sannitico i carabinieri in una circostanza si sono imbattuti in un individuo al quale era stata sospesa la patente già tre anni fa per guida in stato di ebrezza perché beccato con tasso alcolemico superiore al limite consentito; giorni fa l’uomo, decidendo di riprendere l'auto senza sottoporsi alla prevista visita medica di revisione della idoneità psicofisica alla guida, è stato puntualmente controllato dai carabinieri della locale Stazione che hanno provveduto per l’ennesima volta a suo carico.  E così l’uomo, un 40enne di Gildone (CB), sorpreso per due volte di seguito a condurre autovetture con patente di guida non rinnovava per mancanza dei requisiti fisici e psichici, oltre a dover pagare due distinte multe, considerata la recidiva nel biennio, è stato denunciato dai Carabinieri di Mirabello Sannitico alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso.  In Toro invece i militari, corso servizio di controllo del territorio, hanno deferito alla competente A.G. un giovane del posto che, alla guida del proprio veicolo, giunto alla altezza della SP 56 bivio San Giovanni in Galdo, provocava sinistro stradale tamponando un motociclo che procedeva nel medesimo senso di marcia.  I militari intervenuti nel corso degli accertamenti di rito sottoponevano a controllo sanitario presso idonea struttura del vicino capoluogo il giovane automobilista il quale, all’esito degli accertamenti, è risultato positivo in quanto assuntore di sostanze stupefacenti (Cocaina ed Oppiacei). I controlli alla circolazione stradale da parte dei Carabinieri della Compagnia di Campobasso, nonostante le misure anti COVID più stringenti, continueranno ad intensificarsi anche nei centri più periferici rispetto al capoluogo.