Scuole. I sindacati chiedono convocazione di un tavolo urgente di lavoro permanente

Le segreterie regionali, FLC CGIL, La Fratta, CISL Scuola, Desiati, UIL Scuola RUA, Fratangelo e SNALS Confsal, Candelorovisto che è stato istituito il Tavolo di lavoro regionale per l’avvio dell’anno scolastico 2020/2021, considerato che il DPCM del 26 ottobre prevede lo svolgimento di riunioni periodiche dei tavoli di coordinamento, di cui fanno parte rappresentanti degli enti locali e del’Asrem, in modo da garantire la proporzionalità e l’adeguatezza delle misure adottate sul territorio CHIEDONO la convocazione del tavolo in oggetto, al fine di avere un quadro analitico della situazione che si è determinata negli istituti scolastici relativamente all’emergenza epidemiologica in atto. Si sottolinea l’urgenza, stante le diverse criticità segnalate dalle istituzioni scolastiche, tra le quali:

-  difficoltà di coordinamento e ritardi di ASREM e Dipartimento di prevenzione nella gestione dei casi di positività nelle scuole e dei successivi provvedimenti di quarantena e di isolamento fiduciario per  alunni e docenti (che talvolta NON vengono disposti per i docenti che sono stati in presenza in classi con alunni positivi); 

- protocolli diversificati da parte dei diversi presìdi sanitari del territorio relativamente al tracciamento ed all’effettuazione dei tamponi, con ritardi nell’effettuazione e nella comunicazione degli esiti e conseguente paralisi dell’attività delle scuole;

-   gestione caotica e modalità difformi da parte degli Enti locali relativamente ai provvedimenti di chiusura delle scuole e di sanificazione dei plessi scolastici.