Termoli. Coronavirus, Partito Democratico: "I numeri devono dire la verità"

«“Termoli risulta essere la città molisana con la percentuale più bassa di contagiati pari a 0,38%", queste le parole di oggi espresse dal Sindaco di Termoli Roberti.

Notizia apparentemente rassicurante, ma come è stato calcolato questo valore? Da quanto emerge è la risultante del rapporto tra numero di contagiati e popolazione totale. Anche noi vorremmo che fosse questo il calcolo da fare per capire qual è la percentuale di contagi in città, ma purtroppo non è così! perché il calcolo giusto da fare è il rapporto tra numero di contagiati e totale tamponi effettuati.

Siamo sicuri che così facendo la percentuale salirebbe, e non di poco. Inoltre, come sottolinea l'Istituto Superiore di Sanità, l’RT si calcola attraverso complessi algoritmi statistici sulla base dei casi sintomatici rilevati, e non semplicemente dividendo il numero di contagiati per la popolazione totale. Se così fosse, la Lombardia con i suoi oltre 10 milioni di abitanti e 9.300 contagiati vanterebbe una percentuale dello 0,093% e sarebbe più immune di Termoli....in barba all’ordinanza che la classifica regione rossa. PERÒ!
Questo lo diciamo non per fare allarmismo, ma dare informazioni sensate e basate sulla scienza. Crediamo dovere del Sindaco, che è la massima autorità sanitaria sul territorio, dare informazioni esatte, fotografando la realtà e dire la verità ai suoi concittadini, perché possano mettere in atto le cautele e la prevenzione che possono salvare la salute e anche la vita».


Giovanna Viola - Vice Segretario PD MOLISE

Luisangela Quici - circolo PD Termoli e conferenza delle donne DEM