Accadde Oggi 14 novembre - #almanacco

Oggi 14 novembre la Chiesa festeggia Sant’Antigio, vescovo

1433 – Viene siglato il contratto di allogazione per una cantoria per Santa Maria del Fiore a Firenze con Donatello
1847 – Ruggero Settimo inaugura l’Istituto Agrario Castelnuovo voluto a Palermo da Carlo Cottone
1851 – Viene pubblicato Moby Dick di Herman Melville
1862 – Guerra di secessione americana: Il presidente statunitense Abramo Lincoln approva il piano del Generale Ambrose Burnside per catturare la capitale confederata di Richmond (Virginia), che porterà alla battaglia di Fredericksburg
1889 – La giornalista Nellie Bly (Elizabeth Cochrane), inizia un tentativo coronato da successo di compiere il giro del mondo in meno di 80 giorni
1918 – La neo-costituita Assemblea Nazionale assume l’autorità dentro la Cecoslovacchia
1934 – La nazionale di calcio italiana, campione del mondo in carica, affronta l’Inghilterra, uscendo sconfitta per 3-2 dalla Battaglia di Highbury
1940 – Seconda guerra mondiale: In Inghilterra, la città di Coventry viene distrutta dai bombardieri tedeschi della Luftwaffe
1951 – Rotta del Po e alluvione nel Polesine
1965 – Guerra del Vietnam: Inizio della Battaglia di Ia Drang – il primo grosso scontro tra truppe regolari statunitensi e forze nordvietnamite
1969 – Programma Apollo: La NASA lancia l’Apollo 12, la seconda missione con uomini a bordo ad atterrare sulla superficie della Luna
1973 - A Wembley la Nazionale di calcio italiana vince per la prima volta in Inghilterra grazie ad un goal di Fabio Capello ed alle miracolose parate di Dino Zoff
1979 – Crisi degli ostaggi in Iran: il presidente statunitense Jimmy Carter emana l’ordine esecutivo 12170, che congela tutti i beni iraniani negli USA e nelle banche statunitensi, in risposta alla crisi degli ostaggi
1982 – Lech Wałęsa, capo del movimento polacco messo fuorilegge Solidarność, viene liberato dopo 11 mesi di internamento vicino al confine con l’Unione Sovietica
1991 – Le autorità statunitensi e britanniche annunciano l’incriminazione di due ufficiali dei servizi segreti libici in relazione all’abbattimento del volo Pan Am 103.
2001 – Attacco all’Afghanistan: Combattenti dell’Alleanza del nord occupano la capitale Kabul
2002 – L’Argentina va in default su un pagamento di 805 milioni di dollari statunitensi alla Banca Mondiale
2003 – Viene osservato per la prima volta Sedna, candidato ad essere il decimo pianeta del sistema Solare
2007 – L’Ammiraglio Giampaolo Di Paola viene eletto dai capi di stato maggiore europei come Supremo Capo Militare della NATO
2015 – Lo Stato islamico rivendica ufficialmente, con un comunicato in francese ed arabo, la paternità degli attentati terroristici accaduti il giorno precedente a Parigi

OMS – Giornata mondiale del diabete

Nati 

Luigi Calabresi (1937) – Commissario italiano
Carlo Principe di Galles (1948) – Reale inglese
Tina Cipollari (1965) – Personaggio tv italiano
Michele Cucuzza (1952) – Giornalista italiano
Stefano Gabbana (1962) – Stilista ed imprenditore italiano, fondatore di Dolce&Gabbana
Carlo Emilio Gadda (1893) – Scrittore italiano
Emis Killa (1989) – Rapper italiano
Joseph McCarthy (1908) – Politico statunitense
Claude Monet (1840) – Pittore francese
Vincenzo Nibali (1984) – Atleta italiano di ciclismo
Paracelso (1493) – Medico, alchimista e astrologo svizzero
Max Pezzali (1967) – Cantautore italiano
Condoleeza Rice (1954) – Politica statunitense
Nicola Savino (1967) – Conduttore radiofonico e televisivo italiano

Morti 

Manuel De Falla (1946) – Compositore spagnolo
Giovanni Della Casa (1556) – Ecclesiastico italiano, autore del Galateo
Giustiniano I (565) – Imperatore bizantino
Friedrich Hegel (1831) – Filosofo tedesco
Gottfried Wilhelm Leibniz (1716) – Filosofo e matematico tedesco
Jean Paul (1825) – Scrittore e pedagogista tedesco

La salute è al centro di un gran dibattito mondiale e sotto attacco da un virus subdolo e ancora fuori controllo. Oggi ricordiamo, pertanto, la giornata Mondiale del Diabete, festeggiandola con dovizia e stili di vita consoni ad una giusta qualità della vita.

La Giornata mondiale del diabete (o World Diabetes Day) è una giornata di sensibilizzazione sul diabete.

Si svolge ogni anno il 14 novembre: la data è stata scelta in quanto celebra la nascita del fisiologo canadese Frederick Grant Banting, che insieme a Charles Herbert Best, scoprì l' insulina, nel 1921, e il cui risultato consentì riguardo al diabete di passare da una malattia mortale a una malattia controllabile. Più di 60 paesi aderiscono a questa campagna ed è stato deciso che, in questa data, diversi monumenti nel mondo, vengano illuminati in blu come un segno di speranza per le persone che vivono con questa malattia e coloro che sono a rischio di sviluppare la malattia stessa.

La ricorrenza è stata istituita nel 1991 dalla International Diabetes Federation (IDF) e dall' Organizzazione mondiale della sanità(OMS) in risposta all'aumento delle diagnosi di questa malattia: obiettivo è quello di educare alla prevenzione del diabete e una buona gestione di esso, così come le malattie ad esso correlate e la qualità della vita che può essere raggiunta con la sua buona gestione.

Diverse attività vengono svolte in questa giornata, come passeggiate e conferenze stampa, seguendo un tema annuale dal 2004 al 2006.

A partire dal 2006, l'Organizzazione delle Nazioni Unite ha dichiarato la ricorrenza una giornata ufficiale di salute per evidenziare che questa malattia è una priorità nelle questioni relative alla salute stessa e ha iniziato a celebrarla nel 2007.

Si stima che attualmente ci siano circa 350 milioni di persone che vivono con questa malattia e si calcola quindi che ogni anno più di 3 milioni di persone che vivono con il diabete muoiano per malattie correlate; da qui il suo focus sull'educazione sulla diagnosi tempestiva e sulla buona gestione del diabete.

L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione A / RES / 61/225 in cui ha così designato il 14 novembre, World Diabetes Day, la giornata delle Nazioni Unite dedicata a questo tema. Il documento riconosce "l'urgente necessità di svolgere attività multilaterali per promuovere e migliorare la salute umana e facilitare l'accesso alle cure e alle istruzioni per l'assistenza sanitaria".

La risoluzione ha inoltre incoraggiato gli Stati membri a sviluppare politiche nazionali sulla prevenzione, il trattamento e la cura del diabete che siano coerenti con lo sviluppo sostenibile dei loro sistemi di assistenza sanitaria, tenendo presente gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.