«San Timoteo in ginocchio, se dico il falso Toma mi denunci», Faciolla e il silenzio del Governatore

In una nota il segretario regionale del PD Molise, Vittorino Facciolla, denuncia non solo la grave situazione al nosocomio termolese, San Timoteo, ma anche il silenzio del governatore Donato Toma.

«Le ultime notizie dal fronte non sono rassicuranti: a Termoli il reparto di Medicina d’urgenza è di nuovo pieno, non ci sono più posti perché tutti quelli disponibili sono occupati da pazienti Covid. Poche ore fa, al San Timoteo è morta un'anziana, di Covid, perché non si è fatto nemmeno in tempo a trasportarla a Campobasso.

Ormai sembrano essere saltati i parametri di sicurezza ed è sempre più difficile riuscire a trasportare in ambulanza e con barelle contenitive i pazienti positivi che, ormai, arrivano in ospedale in tutti i modi.

Questa è la situazione attuale al San Timoteo, questa è la verità, quella che Toma e Florenzano continuano a negare e a nascondere, se non ci credono provino a chiedere ai medici e al personale sanitario che in questo momento sta combattendo in prima linea questa emergenza. Se non ci credono o se reputano che io stia dicendo il falso o stia procurando allarme provvedano a denunciarmi. Lo facciano ORA.»

Vittorino Facciolla