Accadde Oggi 15 novembre - #almanacco

Oggi 15 novembre la Chiesa festeggia Sant’Alberto Magno, vescovo


1356 – Simone Boccanegra viene eletto doge per la seconda volta. Morirà ancora in carica, probabilmente avvelenato, nel 1363
1532 – Francisco Pizarro giunge a Cajamarca per incontrare Atahualpa; il giorno seguente lo imprigiona e gli inca si arrendono
1791 – Nasce la prima università cattolica degli Stati Uniti, la Georgetown University
1852 – Viene scoperto Lutetia, un piccolo asteroide della Fascia principale, di circa 100 chilometri di diametro. Nel 2010 verrà sorvolato dalla sonda spaziale europea Rosetta
1869 – L’armatore genovese Rubattino, d’accordo con il governo italiano, acquista la baia di Assab nel corno d’Africa. È il primo possedimento coloniale italiano.
1884 – Si apre a Berlino la Conferenza sul Congo che sancirà le regole internazionali per il commercio nell’Africa subequatoriale.
1920 – A Ginevra si tiene la prima assemblea generale della Società delle Nazioni
1921 – Primo volo del dirigibile Roma fabbricato in Italia su progetto di Umberto Nobile e in dotazione all’esercito degli Stati Uniti
1941 – Seconda guerra mondiale: circa a metà novembre Stalin richiama le truppe dalla frontiera orientale che Richard Sorge aveva confermato al sicuro da attacchi giapponesi; viene potenziata così la forza militare russa in Europa, il che sarà una delle cause della disfatta tedesca
1942 – Primo volo del Heinkel He 219, un caccia notturno tedesco con importanti innovazioni, quali l’abitacolo pressurizzato ed il sistema di espulsione del pilota
Seconda guerra mondiale: finisce lo scontro navale della Battaglia di Guadalcanal
1943 – Dopo l’uccisione del commissario della federazione dei fasci di Ferrara, Igino Ghisellini, sono fucilati 11 antifascisti
Il capo delle SS, Heinrich Himmler, ordina che gli zingari vengano messi “allo stesso livello degli ebrei e posti nei campi di concentramento”. (si veda: Porajmos)
1944 – A Bologna si combatte la Battaglia della Bolognina tra partigiani della 7ª GAP e forze tedesche e fasciste.
1955 – Inaugurazione della metropolitana di San Pietroburgo
1956 – Esce nelle sale cinematografiche statunitensi il primo film in cui compare Elvis Presley (Love Me Tender)
1966 – Si conclude il Programma Gemini con l’ammaraggio della Gemini 12 nell’Oceano Atlantico
1967 – Michael James Adams esce dall’atmosfera terrestre a bordo dell’aereo esperimentale X-15. Viene considerato il 27° astronauta statunitense
1969 – Marcia di protesta su Washington, la quarta contro la Guerra del Vietnam
1971 – La Intel rilascia il primo microprocessore del mondo, il 4004
1975 – Inizia il primo summit del G7 a Rambouillet in Francia.
Esce l’ultima striscia di Topolino disegnata da Floyd Gottfredson, americano, uno dei più grandi disegnatori della Disney
1976 – René Lévesque e il Parti Québécois vincono le elezioni e diventano il primo governo del Q nel XX secolo chiaramente in favore dell’indipendenza
1983 – Dichiarazione unilaterale della repubblica turca di Cipro, riconosciuta unicamente dal governo turco
1990 – Programma Space Shuttle: lo Space Shuttle Atlantis viene lanciato con il volo STS-38 (settimo volo)
1999 – In Francia, la legge n. 99-944 definisce una nuova forma di unione, distinta dall’istituto matrimoniale, il Patto civile di solidarietà, un contratto tra due persone maggiorenni dello stesso sesso o di sesso diverso, al fine di organizzare la loro vita in comune
2002 – Hu Jintao diventa Segretario generale del Partito Comunista Cinese
2017 – Il sommergibile argentino ARA San Juan con a bordo 44 militari argentini, scompare a più di 400 chilometri dalle coste dell’Argentina. Le ricerche, interrotte il 1º dicembre, non porteranno a nessun risultato

Nati 

Daniel Barenboim (1942) – Pianista e direttore d’orchestra argentino-israeliano
Gesualdo Bufalino (1920) – Scrittore italiano
Sergio Cammariere (1960) – Cantautore e musicista jazz italiano
Giucas Casella (1949) – Illusionista e personaggio tv italiano
Roberto Cavalli (1940) – Stilista italiano
Mia Ceran (1986) – Giornalista e conduttrice tv italiana
Paulo Dybala (1993) – Calciatore argentino
Eder (1986) – Calciatore italiano
Sofia Goggia (1992) – Atleta italiana di sci
Shailene Woodley (1991) – Attrice statunitense
Claus Von Stauffenberg (1907) –autore del complotto per assassinare Hitler
Antonella Ruggiero (1952) – Cantante italiana
Francesco Rosi (1922) – Regista italiano
Giorgio Manganelli (1922) – Scrittore e critico letterario italiano
Pietro Longhi (1702) – Pittore veneziano
William Herschel (1738) – Astronomo, fisico e musicista britannico
Gerhart Johann Robert Hauptmann (1862) – Poeta, drammaturgo, romanziere e Premio Nobel tedesco

Morti 

Edoardo Agnelli (2000) – Figlio di Gianni Agnelli
Cixi (1908) – Imperatrice cinese
Emile Durkheim (1917) – Sociologo francese
Giovanni Keplero (1630) – Matematico, astronomo e musicista tedesco
Achille Lauro (1982) – Armatore, politico e dirigente sportivo italiano
Moira Orfei (2015) – Artista circense italiana

Moira Orfeinome d'arte di Miranda Orfei (Codroipo21 dicembre 1931 – Brescia15 novembre 2015), è stata una circenseattrice e personaggio televisivo italiana, considerata la regina dell'arte circense italiana.

Miranda "Moira" Orfei è nata a Codroipo, in provincia di Udine, da una famiglia di remote origini sinti, dedita all'arte circense da diverse generazioni: il padre Riccardo Orfei (1908-1942), era conosciuto come Clown Bigolon (dalla prestanza fisica ed altezza imponenti, 1,90 m per 120 kg), la madre si chiamava Violetta Arata. Aveva due fratelli: Paolo (1933) era giocoliere e acrobata di gran successo, mentre Mauro (1941), abile acrobata alle biciclette.

Si è esibita come cavallerizza già all'età di 6 anni ed è diventata insieme alle giovani cugine Liana Orfei e Graziella Orfei una delle principali attrazioni; è anche cugina di Nando Orfei. Con il tempo Moira è diventata il simbolo stesso del circo in Italia, portando con la forza e l'aiuto della famiglia il circo Orfei ad essere conosciuto ed apprezzato anche nel mondo. Il Circo di Moira Orfei vero e proprio è stato fondato nel 1960 e Moira ne ha calcato le scene come cavallerizza, trapezistaacrobata, domatrice di elefanti e addestratrice di colombe. La sua immagine kitsch, specchio della sua personalità eccentrica ed esuberante, le fu consigliata da Dino De Laurentiis, che le suggerì anche di cambiare nome. Inizialmente infatti doveva essere semplicemente Mora per via della sua carnagione e soprattutto degli occhi scuri e della chioma corvina, ma venne aggiunta una i per farlo diventare più esotico.

Da allora il volto di Moira è diventato come un'effigie dalle caratteristiche immutate: trucco pesante con occhi cerchiati dall'eyeliner, rossetto brillante, un neo accentuato sopra il labbro, capelli raccolti a mo' di turbante. Tappezzando di cartelloni con la sua foto le città nelle quali si ferma il suo circo, è diventata uno dei volti più riconosciuti in Italia. Accanto ai trionfi sulla pedana del circo ha coltivato negli anni anche una seconda passione, nata quasi per caso, come attrice cinematografica, arrivando a interpretare una quarantina di film, dai peplum alle commedie (fra le quali molte di genere poliziottesco) ai film di autori più impegnati, come Pietro Germi in Signore & signori. Fu lo stesso Germi a dirle una volta che se avesse studiato recitazione avrebbe potuto essere brava come Sophia Loren, sottolineando il naturale talento recitativo di Moira.

In genere il cinema le ha proposto ruoli simili al personaggio di sé stessa, domatrice di elefanti nella vita, di uomini e di pubblico sullo schermo, come l'assillante moglie di Christian De Sica nel film Vacanze di Natale '90, che sbraitava in dialetto marchigiano contro l'inetto marito. Fra i numerosi film si possono anche ricordare Casanova '70, accanto a Marcello MastroianniTotò e Cleopatra e Il monaco di Monza a fianco del celebre comico napoletanoStraziami, ma di baci saziami con Nino Manfredi e Profumo di donna con l'eclettico Vittorio Gassman, entrambi di Dino Risi. La sua ultima apparizione sul grande schermo è del 2003 quando interpreta brevemente se stessa nel film Natale in India, dove nelle scene iniziali due acrobati (i Fichi d'India) falliscono un numero, per poi introdurre il loro numero nel finale della pellicola.

Nel 2000 è vittima di un grave incidente stradale, dal quale esce viva, ma con una gamba e cinque costole rotte.

In televisione era famosa per la sua schiettezza e per l'esuberanza del suo personaggio. Nel 2002 ha partecipato come ospite fissa, assieme allo stilista Renato Balestra e all'attrice Silvana Pampanini, a Domenica In, con Mara Venier. Il 4 agosto 2006 Moira Orfei è stata colta da un ictus cerebrale durante uno spettacolo a Marina di Gioiosa Jonica. Dopo una lunga convalescenza l'artista è tornata in pista in occasione dello show natalizio al Magic World di Licola, vicino a Napoli, nel dicembre 2007.

In seguito ha continuato ad occuparsi personalmente del suo circo, pur non esibendosi più come attrazione, ma limitandosi a sfilare salutando il pubblico durante gli spettacoli. Sposata con Walter Nones, impresario circense ed ex domatore, che oltre ad aver portato al successo il Circo Moira Orfei, ha prodotto per l'Italia numerosi spettacoli itineranti come Holiday on IceIl circo di Mosca sul ghiaccioIl circo di MoscaIl circo cinese e l'Armata Rossa, da lui ha avuto due figli, Stefano e Lara. Essi l'hanno resa cinque volte nonna: Lara ha dato alla luce Moira junior, Walter junior e Alexander, mentre Stefano, già padre di una figlia, dall'unione con Brigitta Boccoli l'ha resa nonna di Manfredi e poi nel 2019 hanno avuto un altro figlio Brando, che però Moira non ha conosciuto perché nato quattro anni dopo la sua morte.

Il 15 novembre 2015, un mese prima di compiere 84 anni, è stata rinvenuta morta dai propri familiari all'interno della sua casa mobile a Brescia dove si trovava con il suo circo. Le esequie si sono tenute il 18 novembre alle 15 nel duomo di San Donà di Piave. La salma è stata poi cremata e le ceneri sepolte nella tomba di famiglia, nel cimitero comunale. Il marito Walter Nones è invece morto il 26 settembre 2016 nella sua casa di San Donà di Piave all'età di 82 anni.