Bambino scivola nella melma, storia a lieto fine sulle rive del lago di Guardialfiera

La continua siccità del lago di Guardialfiera ha fatto affiorare molte zone melmose proprio lì dove si è ritirata l'acqua. Un bambino, nel tardo pomeriggio di oggi, domenica 15 novembre, mentre passeggiava, si è imbattuto in un tratto dove non era più presente l'acqua da giorni, scivolando nella melma del Lago e rischiando così di sprofondare. La madre, avvertendo il grande pericolo, hanno immediatamente chiamato le forze dell'ordine per cercare aiuto.

All’arrivo della pattuglia dei Carabinieri di Larino, il bambino era immerso nelle "sabbie mobili" quasi fino al bacino.

Con un’azione rapida, professionale e scaltra, uno dei due carabinieri intervenuti, con coraggio e non senza correre rischi, è riuscito a tirar fuori il bambino, che ha reagito fortunatamente bene nonostante la difficile situazione. La mamma, felicissima, ha ringraziato i carabinieri.

La foto è stata scattata da Flavio Brunetti (con autorizzazione per la pubblicazione da parte della madre del minore).