OFFDay. Nessun confronto di Toma con i commercianti: protesta davanti alla Giunta regionale

Questo pomeriggio una nutrita delegazione di commercianti ha stazionato sotto il Palazzo della Giunta Regionale per dare voce alle proprie difficoltà, in tempo di Covid, nei confronti della politica regionale. "OFFDay", così è stata chiamata questa protesta che ha visto, come simbolo della manifestazione, abbassate tutte le saracinesche e spente tutte le luci dei negozi del Molise. Le telecamere di Moliseweb hanno intervistato i manifestanti, dando voce alle difficoltà quotidiane dei commercianti, aggravate dalla pandemia. 

«Si è richiesto un incontro formale con il Presidente Donato Toma e l’avvio di un tavolo  di confronto per salvare e rilanciare i tanti negozi al dettaglio che popolano il territorio regionale,  esclusi di fatto dai Decreti Ristoro appena approvati in sede nazionale, al fine di vagliare le nostre  proposte di intervento che hanno i caratteri dell’urgenza data la criticità del momento. 

Per quanto i commercianti siano stati infatti fra i primi ad attivarsi per rendere i propri locali a norma  nel rispetto dei protocolli anti-contagio, il consistente calo degli introiti rende necessari per i codici  ATECO esclusi dai Decreti Legge RISTORO e RISTORO BIS un intervento da parte della Regione  Molise»