Campobasso, Gravina: “Amministrazione in ascolto dei temi posti dai commercianti locali”

L’Amministrazione comunale di Campobasso, lunedì pomeriggio, in occasione della manifestazione del Comitato Commercianti Molisani, aveva deciso di sostenere simbolicamente l’iniziativa lasciando spente, per tutta la sera, le luci che illuminano Palazzo San Giorgio.

Già nello scorso fine settimana, il sindaco Gravina e l’assessore alle Attività produttive del Comune di Campobasso avevano comunque incontrato, in modo diretto, una rappresentanza del Comitato per dialogare insieme sulle tematiche proposte dai commercianti locali e portate all’attenzione del Presidente della Regione Molise, oltre a intavolare anche una riflessione su ciò che l’Amministrazione comunale può fare, in questo momento di particolare difficoltà, per affiancare le attività commerciali.

“Abbiamo avuto modo di confrontarci con i rappresentanti del Comitato in totale sincerità – ha dichiarato Gravina - e ho apprezzato la lucidità, da parte loro, nel comprendere il reale contributo che un’amministrazione comunale come la nostra può mettere in campo per sostenere il loro lavoro e le loro attività che rappresentano un tassello fondamentale per sostenere la rete economica e sociale locale. L’attenzione dell’Amministrazione verso il settore commerciale è oggi più che mai forte e lo dimostra la sensibilità con la quale, attraverso l’assessorato alle Attività Produttive, si riescono ad intercettare le proposte e le problematiche degli esercenti alle quali si cerca di dare risposte concrete e possibili, tenendo sempre ben presenti le risorse e il bilancio comunale.”

“Nel segno della condivisione e della partecipazione attiva, con i rappresentanti dei commercianti, - ha aggiunto Gravina - abbiamo affrontato anche una serie di argomenti che necessitavano di una stretta scelta sinergica per poter risultare realmente efficaci. È nostra intenzione, infatti, lanciare, come Amministrazione comunale, una forte campagna di sensibilizzazione a favore del commercio cittadino, soprattutto in vista delle prossime festività natalizie e dei relativi acquisti correlati. L’iniziativa è stata accolta con favore dai rappresentanti dei commercianti, insieme ai quali abbiamo parlato poi delle luminarie natalizie in città. In merito, abbiamo ascoltato le loro indicazioni e così, come concordato, procederemo ad un’illuminazione sobria che però lanci un messaggio di speranza e di positività utile a tutta la cittadinanza, a prescindere dai settori d’interesse, tenuto conto che non sarà possibile prevedere altri eventi pubblici.”